A Torricella Peligna il secondo Green Open Day

L’incontro dedicato al tema delle energie rinnovabili si terrà sabato, 10 novembre prossimo presso la Mediateca John Fante

LANCIANO (CH) – Si terrà sabato,10 novembre prossimo, dalle ore 9.00 alle ore 13.30, presso la Mediateca John Fante a Torricella Peligna, la seconda edizione del Green Open Day : una mattinata dedicata ad incontri e dibattiti sul tema delle energie rinnovabili quali risorse utili per lo sviluppo delle comunità locali.

Sarà premiato lo studio effettuato dal gruppo dell’Università de L’Aquila sull’eolico a Torricella e lanciato quello relativo alla produzione di energia da biogas sostenuto con borsa di studio messa a disposizione dalla Unione dei Comuni del Sinello.

Interverranno esponenti del mondo istituzionale, scientifico, professionale, universitario, scolastico, imprenditoriale e del lavoro. Dopo il successo del Green Open Day del novembre 2011 che aveva portato a Torricella Peligna molti esperti del settore delle energie rinnovabili, un nuovo incontro  per fare il punto sulla situazione un anno dopo e allargare il dibattito a nuove tematiche di gestione delle risorse territoriali.I lavori riguarderanno due ambiti di discussione: la produzione di energia eolica di comunità e quella basata sull’utilizzo della frazione organica dei rifiuti urbani per la produzione di energia da biogas.

A conclusione degli studi sulla possibilità di realizzare un impianto eolico di comunità condotti dagli studenti di Ingegneria dell’università dell’Aquila, coordinati dal prof. Giulio ANTONINI e dall’ing. Attilio PIATTELLI, sarà consegnato il primo premio RATI di Euro 1500 finanziato dalla famiglia Loris (socio fondatore RATI in attività presso la Commissione europea a Bruxelles) e Chiraz Di Pietrantonio.

Lo studio ha messo in evidenza che per comunità come quelle di Torricella Peligna è bene – prima di accettare proposte dall’esterno – condurre analisi di fattibilità come quello egregiamente eseguito dai giovani ragazzi che saranno premiati. Inoltre, lo studio pone in evidenza il fatto che in simili realtà è possibile e consigliabile uno sfruttamento delle risorse rinnovabili partendo dal basso promuovendo una partnership tra cittadini, autorità locali e imprese.

La seconda parte dei lavori prende spunto dalla interessante idea dell’Unione dei Comuni del Sinello (Medio – Alto Vastese) di valutare la fattibilità di un impianto di produzione di energia da biogas derivante da processi di fermentazione della frazione organica dei rifiuti urbani.

Partendo dall’esempio di Torricella con lo studio sull’eolico, gli otto comuni hanno deciso di finanziare il secondo premio RATI di Euro 1500 per l’anno 2012-2013 che sarà gestito in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila e che vedrà un nuovo gruppo di studenti cimentarsi su uno studio di fattibilità dell’impianto e su un’analisi della filiera locale dei rifiuti.

La conferenza sarà l’occasione per affrontare l’argomento dell’ottimizzazione della gestione della filiera dei rifiuti domestici a vantaggio delle collettività locali nell’ambito di un loro utilizzo per la produzione di energia pulita e destinata alle comunità stesse.

A Torricella Peligna il secondo Green Open Day ultima modifica: 2012-11-08T00:40:36+00:00 da Redazione