Home » Attualità » A Civitella Casanova torna “Lu Sand’Antonie”

A Civitella Casanova torna “Lu Sand’Antonie”

da Redazione

CIVITELLA CASANOVA (PE) – Domenica 15 gennaio  Civitella Casanova  proporrà un ricco  programma  di  invitanti proposte per celebrare degnamente Sant’Antonio Abate, protettore degli animali,un grande eremita della storia della Chiesa. Nel giorno della sua festa liturgica, molto diffusa in Abruzzo , si benedicono le stalle e si portano a benedire gli animali domestici. È invocato contro tutte le malattie della pelle e contro gli incendi. Veneratissimo lungo i secoli, il suo nome è fra i più diffusi del cattolicesimo e  e fra i più noti della religiosità popolare.

A Civitella Casanova dunque con l’evento ” Lu  Sand’Andonie” dal Sacro al profano, si potrà riscoprire il fascino delle tradizioni popolari agresti, tuffarsi in un universo di sapori incomparabili e farsi trasportare dall’allegria e dal ritmo della musica folk…

L’occasione è buona per ascoltare  quei gruppi di cantori amatoriali in cui fanno la loro comparsa, a suon di fisarmonica, angeli, diavoli e il santo eremita dalla lunga barba, ma anche per gustare  i “Cieje de S.Andonie”, dolci tipici che la devozione popolare civitellese ha dedicato al Santo.

Da non perdere l’affascinante sfilata allegorica “Lu Sand, lu cuntadin e l’animal” che si snoda, nel pomeriggio, lungo il corso centrale del paese, con canti, suoni. Antichi carri, vecchi attrezzi del contado e tanti animali in rassegna per il protettore della campagna!

 

PROGRAMMA

Ore 07.00: Svegliarino per le vie del paese;

Ore 09.30: Apertura MOSTRA “I Cieje de Sand’Andonie”
presso la Scuola Media Statale “Benedetto Croce”;

Ore 10.00: Apertura Stand espositivi e degustativi;

Ore 11.00: Esibizione dei “SANDANDONIERI” per le vie del paese;

Ore 15.00: SFILATA ALLEGORICA
“Lu Sand, lu cuntadin e l’animal”
(via A. Casari-via G.Marconi-Piazza Risorgimento);

Ore 15.30: “Sand’Andonie e lu purcell”- le ricette della tradizione contadina
Dimostrazioni pratiche della lavorazione del Sapone,
del Sanguinato, dei Cieje e di altro ancora… ;

Ore 16.30: Rappresentazioni Teatrali del Sant’Antonio
a cura di vari gruppi folkloristici abruzzesi;

– Esibizione del gruppo di Parallelo Vestino;

– Musica, canti e balli della tradizione folk;

Ore 19.00: Chiusura della manifestazione con l’accensione dei Fuochi di Sant’Antonio.

In caso di avverse condizione atmosferiche la manifestazione si svolgerà presso la Palesta Comunale in via Guglielmo Marconi

 

Ti potrebbe interessare