“Tre di tre”: venerdì l’unica data del tour dei Marlene Kuntz al Tipografia di Pescara

marlene kuntz foto PESCARA – “Tre di tre” è il titolo di una delle canzoni contenute nel secondo album dei Marlene Kuntz, ma anche il nome del tour con cui la band piemontese sta girando tutta l’Italia: venerdì prossimo l’unica data abruzzese a Pescara per il Voodoo Ray – il venerdì rock di Tipografia. Questa è una serie di concerti particolare per il gruppo che è da sempre alfiere del noise rock italiano: saranno infatti sul palco in un’inedita formazione a tre (Cristiano Godano, Luca Bergia e Riccardo Tesio) per proporre i loro brani una versione più intimistica.

“Di tutto un po’, tra chitarre acustiche, chitarre elettriche, letture, percussioni varie, pattern, pad e amplificatori nuovi”: questo lo spirito di un live che già promette scintille che ha nell’intensità e magnetismo tutta la sua bellezza.

Sono previste per ora solo otto date in questo tour, visto che i Marlene sono in piena lavorazione per il nuovo album. Da segnalare che Gianni Maroccolo ha dichiarato che questo è un live assolutamente imperdibile. Una maniera diversa e particolare per raccontare venti anni di grande rock: dopo tre anni trascorsi a suonare in elettrico, i Marlene Kuntz tornano con uno spettacolo che li vede in versione ridotta e acustica, esperienza non nuova per Cristiano Godano, che spesso nelle sue esibizioni soliste propone le canzoni dei Marlene in versione chitarra e voce.

tre di tre locandinaI Marlene Kuntz sono ancora oggi, a distanza di tanti anni dagli esordi, una delle due grandi rockband indipendenti italiane. I fans della prima ora non li hanno mai abbandonati, anche se alcuni di loro rimproverano un eccessivo “ammorbidimento” nelle sonorità. Quelli acquisiti negli ultimi anni sono testimoni della maturità artistica raggiunta dalla band grazie anche al songwriting di Cristiano Godano, diventato nel tempo sempre più ipnotico, evocativo e criptico, ma sempre notevolmente affascinante.

“Canzoni per un figlio” è l’ultimo lavoro discografico uscito lo scorso anno all’indomani della partecipazione al Festival di Sanremo: non un vero best of, ma una raccolta di alcuni brani storici del loro repertorio, riarrangiati seguendo un filone ben preciso, quello del rapporto di un padre che dà consigli ad un figlio, dunque un vero e proprio concept album. Presenti anche gli inediti “Canzone in prigione”, “Un piacere speciale”, “Pensa” e la title track con cui hanno gareggiato, come detto, all’Ariston.

Per il concerto di Pescara questi i prezzi: biglietti in prevendita a 13 € oppure la sera stessa alla porta, ma a 15 €. Prevista una navetta dal “Cafè 76” in Via Conte di Ruvo ad offerta libera con partenza dalle ore 22 in poi. Dopo il concerto Horobi djvjset.