Stop all’assistenza gratuita negli alberghi per gli sfollati con case A

L’AQUILA – Questa sera scade il termine della permanenza degli aquiliani ospitati nelle strutture alberghiere ed in possesso di una casa di categoria A (ovvero dichiarata agibile). In questa maniera la protezione civile vuole porre fine all’assistenza grauita anche per chi ha la possibilità di tornare nella propria casa. Nel frattempo la Finanza sta effettuando i controlli per determinare i proprietari di case inagibili che potranno andare nelle case in affitto, a spese dello Stato. Attraverso il censimento avviato lo scorso sabato si riuscirà a stabilire con maggiore precisione il fabbisogno richiesto.

Grandi raccomandazioni da parte di un gruppo di professionisti dell’Aquila per tutti i cittadini in procinto di effettuare operazioni di restauro o ricostrudiozne delle proprie abitazioni danneggiate. Infatti non sarebbe lontana l’ipotesi della presenza di società che oltre a non assicurare le adeguate certezze realizzative potrebbero approfittare della situazione per riservare preventivi molto più alti del normale.

Diventa per questo superfluo ma doveroso ribadire di adoperare la massima accortezza, stesso monito per chi dovrà indagare sulle famiglie che continueranno ad utilizzare gli ausili di stato ma che hanno la casa agibile a discapito magari di quelli che pur non avendo la stessa situazione non sono adeguatamente aiutati.