Pescara, visita del Primo Ministro della Bulgaria

PESCARA – Ieri mattina è giunto a Pescara il Primo Ministro  della Bulgaria Borissov con la sua numerosa delegazione, composta da parlamentari, sindaci e circa venti giornalisti  per la partita di solidarietà per Camarda. Ad accogliere gli ospiti  presso l’aeroporto di Pescara il sindaco Albore Mascia visibilmete soddisfatto per l’attenzione che il capoluogo adriatico sta  ricevendo in campo internazionale.

Ricordiamo che contribuirà alla costruzione di un Centro polifunzionale a Camarda, frazione dell’Aquila alle falde del Gran Sasso, gravemente danneggiata dal terremoto del 6 aprile 2009, il ricavato della partita di calcio che le nazionali dei Parlamenti d’Italia e Bulgaria hanno giocato ieri allo Stadio Adriatico di Pescara .

L’iniziativa di solidarietà servirà dunque a  destinare fondi all’Associazione ONLUS “Insieme per Camarda” per la realizzazione d’una struttura capace di rappresentare il nuovo nucleo della vita sociale e culturale della comunità, ricreando un luogo che sostituisca quello che un tempo era “la piazza”, attualmente non fruibile, ma vero e proprio cuore pulsante ed aggregativo del paese.

Ha detto il sindaco:

Pescara sta evidentemente diventando un forte polo di attrazione economico e politico di livello internazionale, come ha confermato quest’oggi il Primo Ministro della Repubblica di Bulgaria, l’onorevole Boyko Borissov che, con la propria delegazione, ha scelto il capoluogo adriatico per una partita di calcio di solidarietà, un’occasione in realtà anche per conoscere meglio il nostro centro urbano e assumere contatti importanti. E per la città adriatica è una soddisfazione essere al centro di tale attenzione, segno del buon lavoro che stiamo svolgendo per la promozione del territorio.

In pochi giorni Pescara sta vivendo al centro di una serie di eventi fondamentali, di rilevanza internazionale : penso al tour ispettivo della Commissione Europea dell’Aces che ha visitato l’intero territorio cittadino, esprimendo vivo apprezzamento non solo per i nostri impianti sportivi, ma anche per il restyling della città, per la capacità di accoglienza delle nostre strutture ricettive, turistiche e culturali, e soprattutto per la vivacità del territorio, in costante fermento. Oggi abbiamo avuto l’occasione di ospitare il Primo Ministro della Bulgaria con altri deputati che hanno concentrato la propria attenzione sulla città, e con il quale ho anche scambiato alcune opinioni circa possibili contatti che le nostre aziende potrebbero essere interessate ad assumere con un’economia, quella bulgara, rivolta e interessata all’Italia.

E anche il Primo Ministro Borissov ha espresso un plauso per la nostra città, per il nostro litorale, curato e attraente, nonostante la stagione autunnale, per le vie del centro, ma anche per l’organizzazione del nostro aeroporto, efficiente nello svolgimento di un servizio straordinario come quello odierno. Parole che indicano una chiara inversione di tendenza che l’amministrazione comunale sta incentivando, proiettando l’immagine di Pescara al di fuori dei confini regionali, promuovendo collaborazioni che ci consentano di porre il capoluogo adriatico sotto i riflettori del mondo per iniziare la costruzione di quell’area metropolitana di cui Pescara può porsi come capofila.