Pescara, ‘No Drink to drive’: controlli della Polizia municipale

PESCARA – Nell’ambito dell’operazione ‘No Drink to drive’ promossa dall’amministrazione comunale di Pescara,domenica  notte sono stati effettuati controlli serrati  dalla Polizia municipale, Nucleo Tutela del Consumatore.Dieci automobilisti fermati a campione in via Nazionale Adriatica nord e sottoposti al narcotest, per verificare l’assunzione di sostanze stupefacenti prima di mettersi alla guida; un ventenne denunciato e patente ritirata per essere risultato positivo alla cannabis; un altro giovane sanzionato per guida in stato di ebbrezza. E poi altri 29 verbali elevati nella zona del centro storico, di cui 12 per violazioni al codice della strada, ossia guida senza cintura di sicurezza o mentre si parla al cellulare.  Il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia e l’assessore alla Pubblica Istruzione Roberto Renzetti, promotore del progetto, ufficializzando l’esito di tale operazione  guidata dal maggiore Giorgio Mancinelli,hanno spiegato:

Il blitz rientra tra gli interventi voluti e organizzati dall’amministrazione comunale, attraverso il nostro braccio operativo, ovvero la Polizia municipale, interventi tesi a garantire la sicurezza lungo le nostre strade, pensando soprattutto ai più giovani, a coloro che, specie nel fine settimana, si riversano sulle zone della movida e che spesso non hanno la piena cognizione di quali possano essere le conseguenze del mettersi alla guida di un veicolo in condizioni di alterazione. Attraverso la stessa Polizia municipale, abbiamo promosso un’operazione denominata ‘No drink to drive’, con controlli approfonditi non solo sull’abuso di alcol, ma sottoponendo gli automobilisti anche al narcotest, utile per accertare l’eventuale uso di sostanze stupefacenti da parte di chi conduce un veicolo. La notte scorsa è scattato il secondo blitz: le pattuglie della Polizia municipale, coordinate dal maggiore Giorgio Mancinelli, si sono posizionate, dalla mezzanotte alle 4, in via Nazionale Adriatica nord, all’altezza del centro commerciale Globo, una postazione scelta perché spesso, di notte, come hanno segnalato anche i residenti, via Nazionale Adriatica nord viene scambiata per una ‘pista di Formula Uno’, dove gli automobilisti sfrecciano a tutta velocità incuranti dei rischi connessi.

La presenza dei lampeggianti accesi ha avuto il primo effetto di veder ridurre drasticamente la velocità di marcia dei mezzi: dieci i veicoli fermati per controlli a tappeto sugli automobilisti alla guida. E nella maglia delle verifiche, alla fine, è incappato un ragazzo di 20 anni, risultato positivo al primo test sulla cannabis. A quel punto, come previsto dalla procedura, è stato accompagnato in ospedale, dove gli esami più approfonditi, hanno confermato l’uso della sostanza stupefacente. Al giovane è stata ovviamente ritirata la patente di guida ed è stato segnalato alle Autorità giudiziarie. Un secondo automobilista è invece stato sanzionato per guida in stato di ebbrezza. Un secondo posto di blocco, sempre dalle 23 alle 4, è stato posizionato al centro storico, in piazza Unione: 29 i verbali elevati dalla Polizia municipale, di cui 17 per divieto di sosta, 12 per guida senza cintura di sicurezza o guida con il cellulare in mano. Ovviamente tali controlli proseguiranno per tutto il 2013, sempre al fine di garantire la tutela dei nostri giovani.