Pescara, disinfestazione antilarvale

Programma della disinfestazione nella prima settimana di giugno

PESCARA-La prima settimana di giugno è dedicata alla disinfestazione antilarvale a Pescara . Dall’alba di oggi infatti, la Attiva ha ricominciato  la disinfestazione anti-zanzare che nell’arco della settimana coprirà l’intera città programmando oltre un centinaio di interventi ordinari sino a fine ottobre, al fine di combattere la fastidiosa presenza degli insetti, a partire dalla zanzara tigre, e di tenere sotto controllo i livelli di infestazione.

Ad annunciarlo l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco ufficializzando il calendario settimanale degli interventi della Attiva:

Come ormai accade da due anni e mezzo la nostra amministrazione è schierata in prima linea per l’adozione di provvedimenti tesi alla tutela del territorio e soprattutto dei cittadini, a partire dalla cura dell’ambiente. Dallo scorso aprile la Attiva ha ripreso la fase di derattizzazione del territorio comunale, che proseguirà con cadenza mensile nelle cosiddette ‘aree a rischio’, ossia i mercati coperti e le aree circostanti, le aree portuali, il canile municipale, il mattatoio comunale, il Parco dei Riseis, Parco Sabucchi e l’area circostante il laghetto del Parco D’Avalos. Sul resto del territorio la società opererà invece sulla base di segnalazioni provenienti dagli stessi dipendenti della Attiva, dai cittadini e dall’amministrazione comunale.

Nelle aree critiche il personale specializzato di Attiva sta effettuando sopralluoghi continui e, dove necessario, vengono posizionati i box derattizzanti, programmando poi anche interventi di disinfestazione contro insetti striscianti. Sulle palme piantumate lungo la riviera, al fine di contenere le infestazioni da parte del ratto nero, sono stati programmati e stiamo eseguendo già da una settimana uno o due trattamenti al mese sino ad agosto. Infine la bonifica ambientale preventiva, ossia la derattizzazione e la disinfestazione contro insetti striscianti, negli edifici scolastici comunali, ossia scuole materne, elementari e medie, verrà effettuata nei periodi di chiusura delle lezioni, secondo un programma che la Attiva ha stilato di comune accordo con i dirigenti.

Stanotte è ripartita  la guerra contro le zanzare che vede l’alternanza settimanale di disinfestazioni antilarvali o adulticidi come ha sottolineato l’assessore Del Trecco:

Tale intervento verrà effettuato sino a ottobre in funzione dell’andamento climatico stagionale e degli esiti dei monitoraggi che verranno effettuati nelle varie circoscrizioni comunali sui livelli di infestazione. In particolare, per monitorare tali livelli di infestazione, in ogni ex circoscrizione sono state posizionate da 10 a 20 ovitrappole all’interno dei tombini.

Per le operazioni di disinfestazione antilarvale vengono impiegati operatori adeguatamente formati e istruiti che provvedono, all’incirca ogni 20 giorni, al posizionamento di specifici formulati antilarvali sottoforma di pasticche idrosolubili nei tombini in cui risulta esserci acqua stagnante.Per capire il livello di infestazione, è sufficiente contare il numero delle larve e delle uova depositate. Con cadenza quindicinale provvederanno a espletare i trattamenti antilarvali attraverso l’uso dell’atomizzatore e riguarderanno anche i piccoli canali, i ruscelli, corsi d’acqua, le sponde, le pozzanghere, le zone depresse con ristagni, acquitrini e le aree verdi incolte.

Secondo il programma la disinfestazione antilarvale proseguirà oggi lunedì 4 giugno nell’ex Circoscrizione 5, ossia Pescara nord-Castellamare-Zanni; martedì 5 giugno l’intervento si svolgerà nell’ex Circoscrizione 4, ossia zona Colli Innamorati-Villa Fabio-ospedale; mercoledì 6 giugno l’ex rione 3, ossia Rancitelli-Villa del Fuoco; giovedì 7 giugno l’ex Circoscrizione 2, ossia Porta Nuova-centro storico-Stadio; venerdì 8 giugno l’ex rione 1, ossia San Donato-Aternum-Fontanelle.