Pescara, centro storico: controlli notturni dei vigili urbani

Consenso all’iniziativa da parte degli operatori e fruitori della zona per la percezione di una maggiore sicurezza.

PESCARA – Nello scorso fine settimana, i vigili urbani hanno pattugliato a piedi tutto il centro storico della città, facendo sentire, in modo discreto, la propria presenza, effettuando i propri controlli, in particolare sul piano amministrativo, e soprattutto riscuotendo il pieno consenso degli operatori, dei residenti e dei fruitori dei locali Pescara vecchia. Il ritorno della Polizia municipale quale deterrente contro i fenomeni di microcriminalità notturna era stato sollecitato da tempo ed  era stato oggetto di una richiesta ben precisa ,che ora si è concretizzata  anche perché prevista nel programma di governo dell’amministrazione comunale di centro-destra sul capitolo ‘sicurezza’. I controlli dunque, visto l’esito positivo degli stessi, si ripeteranno anche nelle prossime sere per garantire la tutela degli utenti.

Il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia commentando l’esito dei controlli notturni dei vigili urbani, coordinati dal Comandante Maggitti ha spiegato:

lo scorso fine settimana, come sollecitato nel corso dell’ultimo vertice del Comitato per l’Ordine e la sicurezza, è stato riattivato il servizio notturno della Polizia municipale con l’impiego di sei vigili urbani, la Polizia stradale, squadre della Volante, la Polizia amministrativa, Guardia di Finanza e Carabinieri. La Polizia municipale ha garantito la propria presenza, discreta ma evidente, sino alle 2 di notte, effettuando il pattugliamento delle vie classiche di Pescara vecchia, corso Manthonè, via delle Caserme, via Flaiano, via Corfinio, via dei Bastioni, incontrando i giovani fruitori dei locali del posto, effettuando anche un’attività di prevenzione contro l’abuso di alcol e l’uso di sostanze stupefacenti, monitorando la presenza di centinaia di utenti lungo le strade del posto, anche in supporto a quella sorveglianza già garantita dalle 62 telecamere operative nell’area.

E gli agenti hanno anche effettuato i controlli amministrativi all’interno dei circoli privati, in due dei quali hanno verificato piccole violazioni in merito alla mancata esposizione dei prezzi, violazioni ovviamente verbalizzate. Enorme l’apprezzamento per il servizio svolto da parte dei fruitori della zona, da parte dei residenti e soprattutto degli stessi operatori che sono addirittura usciti fuori dai locali per salutare la riattivazione dei controlli: per sei anni sono infatti stati gli stessi imprenditori di Pescara vecchia che hanno chiesto al passato governo cittadino di garantire il pattugliamento della zona per scoraggiare le eventuali piccole sacche di microcriminalità che inevitabilmente, dinanzi alla presenza degli agenti, si allontanano dal centro storico.

Ha ricordato Mascia:

Per anni hanno chiesto invano al centro-sinistra l’istituzione del network di videosorveglianza, introdotto solo con l’arrivo della nuova amministrazione di centro-destra con la piena collaborazione degli stessi operatori della zona;  per anni hanno sollecitato invano il ripristino dei controlli da parte dei vigili urbani e oggi, dopo appena otto mesi, il governo di centro-destra è riuscito a riorganizzare il servizio, nell’attesa di attivare anche il distaccamento del Comando in via delle Caserme.

A Pescara vecchia siamo riusciti a riportare tranquillità, grazie a quelle telecamere che rappresentano un efficace deterrente anche contro gli atti di vandalismo; gli unici episodi registrati e denunciati da qualche consigliere di Circoscrizione riguardano infatti zone ben distanti dal centro storico, addirittura limitrofe al porto canale, strade che dunque nulla hanno a che vedere con le vie di Flaiano e D’Annunzio. L’operazione sicurezza, ovviamente, non è conclusa, ma proseguirà nelle prossime sere.