Innaugurazione della nuova Chiesa a Voltarrosto dedicata alla “Beata Teresa di Calcutta”

ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE) – Lo scorso sabato pomeriggio, sotto una pioggia torrenziale, vi è stata l’inaugurazione della nuova Chiesa di Voltarrosto che è stata dedicata alla “Beata Teresa di Calcutta”.

La celebrazione è stata officiata dal Vescovo Michele Seccia, con la partecipazione di tutti i parroci del territorio, oltre al titolare Don Luigi La Mona.

Il Sindaco, nel suo discorso augurale ha raccontato i passaggi più importanti che hanno portato a questa realizzazione, voluta fortemente dai Padri Piamartini e da Don Pietro Baccolo, (mancato il primo aprile del 2009), e poi il paziente lavoro svolto da Don Felice e dal precedente Vescovo D’Addario.

La chiesa, finanziata dalla CEI per un milione950mila euro (il 75% del totale), ha una superficie di circa 500 mq a cui si aggiungono 75 mq di aree che serviranno per le celebrazioni infrasettimanali. E’ dotata di una sala riunioni di circa 80 mq, un ufficio parrocchiale e diversi altri servizi al piano terra. Al primo piano ci sono dieci aule di trenta mq l’una che serviranno per le attività della Parrocchia, oltre all’abitazione del Parroco e i servizi. Nel piano interrato sono stati ricavati locali per complessivi 600 mq.

Il progetto tecnico è stato curato dall’Ing. Valentini, mentre le opere che arredano l’altare sono state realizzate dal ceramista di Castelli Nino De Simone.

VOLTARROSTO (TE) – Situata in una zona altamente agricola all’interno della Valle del Vomano, Voltarrosto è una piccola frazione di Roseto degli Abruzzi. Distante circa 2 chilometri dal medesimo comune, in passato fu di proprietà di Orlando Contucci Ponno (che oggi possiede l’omonima azienda produttrice di vini), che a mano a mano cominciò a vendere lotti di terreni edificabili e riuscì cosi a creare questa splendida e tranquilla cittadina. La Ponno è padrona di tutti i vigneti della zona di Voltarrosto e qui possiede pure la cantina sociale ed uno splendido villino.

Essa si divide in 3 zone: Voltarrosto Alto (detto anche Le Quote), Voltarrosto Centrale e Voltarrosto Basso (definito Palazzese), proprio dove ha sede la zona industriale della città di Roseto degli Abruzzi. Qui si trova una delle scuole materne più frequentate di Roseto degli Abruzzi, ovvero la “V.Moretti“. Oltre ad avere due ristoranti e quattro bar, questa frazione vanta anche la costruzione di una chiesa da parte del parroco Don Luigi, anche se non ancora agibile, nei cui pressi si trovano un campo da basket, un piccolo campo da calcetto ed un parco giochi per i più piccoli. Sicuramente il difetto maggiore di Voltarrosto è la mancanza di un vero e proprio campo da calcetto professionale, visto che per disputare gare ufficiali si è obbligati a spostarsi nelle vicine cittadine. [notizie su Voltarrosto dalla fonte: www.roseto.cc]