Il Festival Internazionale dannunziano presentato al Salone del Libro di Torino

presentazione al Salone del Libro di Torino del programma del Festival dannunziano04

PESCARA – E’ stata presentata ieri, in occasione del Salone del Libro di Torino, la quarta edizione del Festival Internazionale dannunziano  in una serata interamente dedicata alla figura di d’Annunzio, nell’anno del 150° dalla nascita, alla presenza del Presidente del Vittoriale degli Italiani, il professor Giordano Bruno Guerri, e dello scrittore Valter Malosti.

Il Festival si aprirà il prossimo 20 luglio, a Pescara, con il Premio Campiello e si chiuderà il 31 luglio, sempre all’Aurum, con il ‘Premio Vittoriale d’Annunzio 2013’ che verrà assegnato in via straordinaria anche a Pescara a un personaggio che resterà top secret sino all’ultimo. E nell’ambito degli eventi si succederanno, l’uno dopo l’altro, spettacoli, performance teatrali, musicali, artistiche e grandi mostre che  permetteranno di esporre  documenti ed effetti personali del Vate che per la prima volta lasceranno il Vittoriale.

Il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia, che ha preso parte all’evento di Torino ,ha sottolineato:
presentazione al Salone del Libro di Torino del programma del Festival dannunziano03nell’anno del 150° di d’Annunzio  il Salone del Libro di Torino ha deciso di dedicare al Vate uno spazio particolare, con la Regione Abruzzo e, ovviamente, con la città di Pescara, che ha svolto, nello scorso marzo, la Settimana dannunziana, ma che soprattutto al Vate ha dedicato, dal 2010, una Rassegna internazionale di arte e cultura, il Festival Internazionale dannunziano, una scommessa vinta in cui abbiamo creduto, riunendo, attorno alla figura del poeta-soldato, le migliori forze ed energie culturali della città, della Regione e del Paese, con presenze internazionali che, appena due mesi fa, si sono succedute in un autorevole convegno per raccontare il d’Annunzio segreto.

Ovviamente quella del Salone di Torino è stata anche un’occasione straordinaria, una vetrina eccezionale per l’intera città, per la sua economia, per il suo turismo, una vetrina di cui abbiamo approfittato ppresentazione al Salone del Libro di Torino del programma del Festival dannunziano02er iniziare a ufficializzare i primi eventi di richiamo internazionale che caratterizzeranno la rassegna.

Innanzitutto l’apertura, il prossimo 20 luglio, a piazzale Michelucci dell’Aurum, con la serata dedicata ai finalisti del Premio Campiello, mentre la chiusura, il 31 luglio, sempre all’Aurum sarà affidata al Premio ‘Vittoriale d’Annunzio 2013’ che per la prima volta verrà assegnato in maniera straordinaria anche a Pescara, a un personaggio che sarà mantenuto segreto sino all’ultimo perché il Premio viene assegnato in base al nome che il ‘Vate’ comunicherà al Presidente del Vittoriale solo la notte prima della consegna.

Ma l’intera rassegna sarà caratterizzata da grandi spettacoli, performance teatrali, musicali e artistiche, e mostre, a partire da quella del Vittoriale degli Italiani dal titolo ‘Viaggio di ritorno. Dai giardini del Vittoriale al verde d’Abruzzo’, quando, per la prima volta in assoluto alcuni importanti e preziosi documenti del poeta saranno esposti fino al 15 settembre nella sala d’Annunzio dell’Aurum con ingresso gratuito.

CONDIVIDI