Due arresti a Montesilvano per tentata rapina e furto

Due persone sono state arrestate dai Carabinieri  in due diversi interventi

MONTESILVANO (PE) – Il primo a finire in manette è FIORETTI CIRO, 30 anni, domiciliato a Montesilvano, per il reato di furto aggravato. L’uomo si è introdotto nei locali di uno stabilimento balneare e ha prelevato un televisore Lcd che ha portato via a mano. Si è allontanato a piedi dalla struttura e aveva intenzione con ogni probabilità di tornarsene a casa ma sulle sue tracce si sono messi i proprietari dello stabilimento, che sono arrivati nel locale poco dopo il furto e hanno provato a cercare nella zona chi li aveva derubati. Vedendo FIORETTI in strada con il loro televisore, i titolari dell’attività balneare si sono rivolti al 112, segnalando il fatto. I militari dell’Arma hanno rintracciato poco dopo FIORETTI con la refurtiva e lo hanno bloccato e arrestato. E’ stato processato e condannato a 5 mesi di reclusione. La pena è stata sospesa.

Il secondo episodio si è verificato in corso Umberto all’interno di una tabaccheria. All’ora di chiusura, ieri sera, si è presentato un uomo che ha tentato di nascondere il volto con un cappellino e una felpa con cappuccio. Aveva una pistola e l’ha usata per minacciare il titolare dell’attività. Gli ha puntato l’arma contro e ha chiesto i soldi. In quegli istanti, forse per mostrare maggiore determinazione, ha sferrato un colpo violento alla cassa a seguito del quale la pistola ha perso il caricatore. Il tabaccaio, vedendo il bandito in difficoltà, ha alzato la voce e così il malvivente è fuggito a bordo di una Punto bianca lasciata poco distante. La vittima ha lanciato l’allarme e avvisato i Carabinieri, ai quali ha descritto l’episodio e il malvivente. Grazie a queste indicazioni i militari dell’Arma sono risaliti a SERPENTE MARCO, 29 anni, di Montesilvano, e lo hanno rintracciato nella sua abitazione dove hanno eseguito una perquisizione. Indossava ancora i vestiti indicati dal tabaccaio ai Carabinieri e sotto il letto aveva infilato una pistola giocattolo priva di tappo rosso e una piccola balestra. L’uomo è stato arrestato per il reato di tentata rapina.

I Carabinieri di Montesilvano hanno inoltre denunciato una donna del posto di 39 anni. E’ stata bloccata alla guida di un’auto pur non avendo la patente perché revocata. E’ stata segnalata all’autorità giudiziaria sia per guida senza patente che per inosservanza della sorveglianza speciale.