Crotone-Pescara 0-1: Bonanni nel buio regala tre punti al Pescara

Pessima partita da entrambe le parti, ma i biancazzurri la spuntano grazie al loro numero 10

CROTONE – Al termine di una partita brutta, una delle peggiori viste fin qui, il Pescara espugna il difficile campo dello “Scida” di Crotone, grazie a un gol di Bonanni da 30 metri, quando forse tutti si erano ormai rassegnati allo 0-0.

LE FORMAZIONI – Menichini presenta il Crotone con il solito 4-2-3-1, rinunciando a Curiale e schierando Russotto trequartista con l’argentino Ledesma a destra e De Giorgio a sinistra, dietro Ginestra. I due mediani di copertura sono così Galardo e Beati. Davanti a Concetti infine si sistemano Cabeccia, Terigi, Abruzzese e Migliore.

Di Francesco, da par suo, non cambia modulo confermando il 4-3-1-2 visto in 2 delle ultime 3 gare, ma gli interpreti. Rispetto alla partita con il Modena, escono Bonanni, Tognozzi e Ganci ed entrano Verratti, Nicco e Soddimo.

PARTITA CAMOMILLA – Nei primi 45 minuti, è il Crotone a tentare di fare la partita, ma senza costrutto. All’ 8′ Russotto prova a sorprendere Pinna, con un potente destro su calcio piazzato, ma la palla termina fuori dall specchio della porta, mentre al 20′ in area biancazzurra si crea una situazione di confusione che porta al tiro prima Ginestra e poi Russotto, ma senza esito.

SALE IN CATTEDRA BARATTA – A vivaccizzare la partita ci pensa quindi l’arbitro Baratta. Al 25′ nega un netto rigore al Crotone per una chiara spinta di Zanon su Beati, che, a due metri dalla porta, stava saltando per colpire a rete.

Da questo momento in poi, il vero protagonista della gara sarà lui. La partita infatti si innervosisce e cominciano a volare i cartellini. Al 31′ è Verratti, per uno stupido intervento a martello a finire sul taccuino dell’arbitro. Al 33′ tocca ad Ariatti beccare il primo giallo per fermare De Giorgio involato sulla fascia.

Al 39′ però l’arbitro non punisce un bruttissimo intervento di Cascione, che meritava sicuramente il giallo. Così, forse per tenere fede al suo nome, al 46′ l’arbitro “baratta” il giallo non dato a Cascione con la seconda ammonizione a Ariatti per un intervento non cattivo su Cabeccia. Il Pescara così si trova a dover giocare in 10 tutta la ripresa.

CROTONE A SALVE – Nella ripresa Di Francesco tiene negli spogliatoi Verratti, scialba la sua prova, e inserisce Tognozzi passando al 4-3-2. Il Crotone sembra premere sull’accelleratore, alla ricerca del gol, ma è un illusione. Così dopo 8 minuti sterili, Menichini, richiama Ledesma per Curiale: Crotone a due punte per tentare di sfondare. Tutto quello che però riescono a costruire i calabresi è un tiro di Abruzzese, finito alto, su azione di calcio d’angolo, al 14′. Al 27′ finalmente il primo tiro in porta di tutta la gara: Galardo riesce a liberare Migliore, che non tiene fede al suo nome e spara su Pinna in uscita.

DI FRANCESCO ESCE, BONANNI SEGNA – La partita si trascina stancamente. Le due squadre praticano un gioco sterile e l’arbitro continua a scontentare tutti con decisioni molto personali sulla gestione dei cartellini. Al 31′ Di Francesco, protesta troppo e viene cacciato. Un minuto dopo, arriva il gol: Bonanni, da poco entrato per Sansovini, scarica un sinistro da 30 metri che, deviato da un altro neoentrato, Correia, si insacca imprendibile all’angolino alla sinistra del portiere.

FINALMENTE IL FISCHIO FINALE – La partita in pratica finisce qui. Il Crotone non ha la forza di reagire e si segnala solo al 49′ con un innocua punizione di Russotto, che, deviata, finisce tra le braccia di Pinna. Il Pescara così interrompe la striscia negativa e torna al successo. Continua però l’involuzione sul piano del gioco. Il Crotone invece è stato troppo rinunciatario: se avesse creduto di più nella vittoria, oggi forse parleremmo di un risultato diverso.

guarda le pagelle e il tabellino della gara

CRONACA:

1°TEMPO

8m Russotto su punizione dalla sinistra calcia a giro e palla di poco a lato

20m confunsione in area biancoazzurra con Mengoni e Olivi che si ostacolano e che per poco non favorisce il Crotone che prova la conclusione da dentro area di Galardo e palla di poco fuori

23m cross dalla sinistra di Migliore per Ginestra ma il Pescara si salva con Mengoni in corner

25m i padroni di casa reclamano un rigore per una spinta di Zanon su Beati in area di rigore

25m errore di disimpegno di Migliore per Concetti e Sansovini per poco non ne approfitta

31m ammonizione per Verratti per un intervento a martello su Manichini

33m ammonizione per Ariatti in ritardo su De Giorgio, involato sulla fascia

45m punizione di Ledesma e conclusione che si spegne alto sopra la traversa

46m espulsione per Ariatti per un intervento sulla trequarti campo del Pescara

47m termina il primo tempo dopo 2 minuti di recupero con il risultato di 0-0 e Pescara in 10

2° TEMPO

1m nel Pescara in campo dal primo minuto Tognozzi per Verratti

8m punizione di Cascione dai 30 metri e pallone di poco a lato alla sinistra di Concetti

8m esce Ledesma ed entra Curiale per dare più peso offensivo ai padroni di casa

14m corner per il Crotone di Russotto per Abruzzese che viene ben ostacolato non riesce ad inquadrare lo specchio della porta

18m il Pescara sostituisce Sansovini con Bonanni

21m conclusione dalla distanza di Bonanni che termina alto sopra la traversa

25m ammonito Galardo per proteste

27m assist delizioso di Galardo per Migliore che da otttima posizione calcia su Pinna che riesce a respingere con il ginocchio in corner

29m ammonito Bonanni per proteste

30m Russotto prova una conclusione da dentro area in posizione defilata e pallonetto alto sopra la traversa

31m allontanato il mister Di Francesco per proteste

32m vantaggio del Pescara con una conclusione dai 35 metri di Bonanni che al volo di sinistro trova l’angolo più lontano con una traiettoria perfetta (su passaggio di Nicco)

35m punizione insidiosa di Ginestra e provvidenziale la deviazione di testa di Nicco a far cambiare la traiettoria

36m Curiale di testa impegna in un tuffo plastico più spettacolare che difficile Pinna

38m nel Pescara esce Soddimo per Maniero

38m cross insidioso in area abruzzese e Mengoni che riesce ad allontanare

40m ammonizione per proteste di Cascione

43m nel Crotone esce De Giorgio per Uccello

45m cinque minuti di recupero

49m punizione per il Crotone con Russotto ma la deviazione della barriera fa carambolare innocuo il pallone a Pinna

50m termina l’incontro con il successo di misura dei biancoazzurri per 1-0 con la rete di Bonanni al 32 esimo