Chieti, multe alle auto senza catene: precisazioni di Viola

CHIETI –  L’Assessore alle Polizia Municipale, Antonio Viola, ed il Comandante della Polizia Municipale di Chieti, Donatella Di Giovanni, con riferimento all’articolo pubblicato ieri sul quotidiano “Il Messaggero” in pagina di Chieti, avente per titolo “Supermulte alle auto senza catene – Ogni sanzione costa 80 euro e due punti, Coro di no degli automobilisti. Il movimento consumatori chiede una modifica dell’ordinanza – Sia valida solo se c’è l’allerta meteo”, hanno emesso la seguente nota:

l’Ordinanza Sindacale nº 85 del 10.11.2011 stabilisce che durante il periodo compreso tra il 15 novembre 2011 ed il 15 marzo 2012, tutti i veicoli a motore transitanti lungo le strade comunali del Comune di Chieti siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio, adeguati per il tipo di veicolo in uso.

Reputiamo però doveroso informare che il Comando della Polizia Municipale di Chieti, a tutt’oggi, non ha comminato alcuna sanzione amministrativa in merito all’ordinanza suddetta, operando sul territorio comunale con esclusiva finalità di prevenzione.Questo in ragione delle decisioni assunte all’interno del Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Chieti, nel quale si è deciso di applicare la suddetta sanzione solo in presenza di un’allerta meteo, ovvero con l’approssimarsi di precipitazioni nevose.Al Comando di Polizia Municipale compete la regolamentazione della circolazione nei centri abitati, ex Art.7 del C.d.S., la cui sanzione amministrativa, nel caso di infrazioni, è pari ad Euro 39,00 e peraltro non comporta la perdita di punti sulla patente.Quindi, è assolutamente falso affermare che la sanzione prevista dalla suddetta ordinanza sia di importo diverso o superiore rispetto a quello previsto dalla Legge (che è pari ad Euro 39,00) o che vi siano addirittura sanzioni accessorie (la perdita di punti sulla patente).Possiamo infine rassicurare il movimento dei consumatori Acai che non dovrà attivarsi in alcun modo visto e considerato che l’Amministrazione del Sindaco Di Primio ha già ottemperato, come sempre, a tutto quanto necessario per tutelare i cittadini nel rispetto della Legge.