Allerta maltempo a Pescara

PESCARA – L’assessore alla Protezione civile Berardino Fiorilli  ha reso noto  l’ultimo bollettino del Centro Funzionale della Protezione civile Regionale secondo il quale potrebbe dare luogo a rovesci e temporali intensi, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento la nuova ondata di maltempo, Artemide, che su Pescara arriverà domani, domenica 23 marzo, e andrà avanti per le successive 24-36 ore dando l’ultimo colpo di coda dell’inverno.Sono state  mobilitate tutte le forze in campo, compresi i volontari per essere pronti a fronteggiare qualunque possibile emergenza, ma, ovviamente, molto dipenderà dalla violenza del fenomeno.
“Purtroppo Artemide, la nuova ondata di maltempo attesa un po’ ovunque in Italia, con un brusco calo delle temperature, farà sentire i propri effetti anche su Pescara, con una nuova perturbazione che, secondo le previsioni, dovrebbe colpire il capoluogo adriatico dalla mattinata di domani, domenica 23 marzo, e per le successive 24-36 ore e, come sempre, le condizioni meteorologiche sono in continua evoluzione – ha sottolineato l’assessore Fiorilli -. L’ultimo bollettino diramato dal Centro Funzionale d’Abruzzo, pochi minuti fa, ha annunciato, in particolare, ‘precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, con fenomeni che potranno essere accompagnati da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Previsti inoltre venti forti di burrasca’. I fenomeni su cui dovremo fare particolare attenzione saranno possibili allagamenti dovuti a un’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria in alcuni punti critici del territorio. Ovviamente lo stato d’allerta è stato subito elevato: con la Attiva stiamo continuando il monitoraggio di tombini e caditoie per eliminare eventuali ostruzioni e mantenere la rete il più libera possibile. Allertata anche la Polizia municipale e la Protezione civile comunale e tutte le imprese per la messa in sicurezza dei cantieri aperti sul territorio. Anche in questo caso continueremo a essere particolarmente vigili sull’evoluzione dei bollettini meteo. Ai cittadini chiediamo di prestare massima attenzione e, nel caso di pioggia insistente, evitare di muoversi e di mettersi alla guida di un veicolo, così come abbiamo informato anche i balneatori, chiedendo loro di fare una seria vigilanza per il forte rischio mareggiate, e ai pescatori di rinforzare gli ormeggi. Gli operatori del Coc invece intensificheranno il monitoraggio delle 15 frane in atto per intercettare qualunque modifica sensibile sul fronte dei movimenti franosi”.