Home » Sport » Calcio » Serie B » Serie B, Spezia-Pescara 0-1 : Lapadula suona la 23esima sinfonia

Serie B, Spezia-Pescara 0-1 : Lapadula suona la 23esima sinfonia

di Direttore

Spezia-Pescara 0-1 decide LapadulaPoker consecutivo di successi per i biancazzurri, vittoriosi nel big match della 37.ma giornata

LA SPEZIA – Inarrestabile Lapadula (nella foto), decisivo anche nello scontro diretto giocato al “Picco”. Il suo 23esimo centro permette alla squadra di Oddo di tenere il passo di Bari e Trapani, consolidando la quinta posizione in classifica. Spezia-Pescara 0-1 per il quarto successo consecutivo dei biancazzurri che a fine partita hanno simbolicamente salutato la curva vuota dei propri supporters cui è stata vietata la trasferta. Gara molto equilibrata ma le occasioni migliori le ha confezionate la squadra abruzzese che ha seriemente rischiato di capitolare solo in un paio di situazione nonostante il gran numero di corner calciati. Prossimo turno sabato 23 aprile alle ore 15 all’Adriatico Cornacchia arriva il Brescia per il 38esimo turno di campionato.

COSÍ IN CAMPO – Di Carlo con il 4-3-3: davanti a Chichizola troviamo De Col, Valentini, Terzi, Migliore; linea mediana con Errasti, Pulzetti e Sciaudone mentre in avanti Piccolo, l’ex Calaiò e Catellani. Oddo conferma gli undici della vigilia con un una sola novità in avanti: Fiorillo tra i pali; Fornasier coppia centrale con Mandragora mentre Vitturini e Zampano sulle corsie esterne. A centrocampo Verre, Bruno e Torreira con Pasquato e a ridosso di Lapadula e Cappelluzzo.

BUON POSSESSO DELLA SQUADRA DI CASA, DUE OCCASIONI PER LAPADULA – Calcio d’inizio per il Pescara. Prima azione di gioco al 4′ su corner dalla destra e colpo di testa di Calaiò che impatta male sul pallone. Buon avvio dei padroni di casa che provano a fare la partita. Al 9′ bella discesa di Piccolo ancora per Calaiò che in area colpisce debolmente. Al 10′ assist preciso di Pasquato dalla sinistra per l’acrobazia di Lapadula che a centro area per poco non realizza un gol clamoroso che ricorda per la spettacolarità il gesto atletico della rete contro il Cesena di venerdì scorso. Al 17′ nuova palla gol sui piedi di Lapadula che è bravissimo sia nel controllo che nella conclusione di prima dal limite con Chichizola chiamato agli straordinari con un tuffo che salva i suoi. Tiro cross di Verre dalla destra con palla che si stampa sulla traversa dopo aver sorvolato il portiere. Dall’altra parte lo Spezia si fa pericoloso sui calci d’angolo.

CAPPELLUZZO DIVORA UN GOL, LAPADULA NON FALLISCE – Al 24′ clamorosa palla gol per Cappelluzzo che smarcato con un intelligente colpo di tacco di Lapadula al limite calcia debole e centrale da favorevole posizione. Al 34′ punizione dal vertice destro dell’area di rigore di Calaiò con palla che sfiora l’incrocio dei pali. Al 41′ pericolo in area biancazzurro con il bel lavoro di Sciaudone abile a smarcare Piccolo che con l’interno sinistro non da forza al diagonale che termina docile tra le braccia di Fiorillo. Vantaggio del Pescara al 44′ con il solito Lapadula: cross dalla sinistra di Zampano per l’attaccante biancazzurro che appostato sul secondo palo anticipa Terzi freddando da due passi Chichizola. Nell’occasione veementi proteste di Di Carlo che ravvisava una presunta trattenuta sul suo giocatore.

CALAIO’ SFIORA IL PARI – Parte in avanti la squadra di Di Carlo che nei primi minuti colleziona due corner. Dall’altra parte al 7′ spunto personale di Torreira che vince un rimpallo al limite dell’area ma la palla diventa troppo lunga a favorire l’anticipo del portiere in uscita. Stop e tiro di destro al 12′ per Catellani dal limite ma Fiorillo non ha problemi a bloccare la sfera. Primo cambio per il Pescara con Joel Acosta al posto di Torreira mentre per lo Spezia in campo Situm per Catellani. Al 19′ chiara occasione gol per la squadra di casa su cross dalla sinistra teso di Migliore colpo di testa dell’ex Calaiò con palla che esce di un soffio a lato e tre minuti più tardi conclusione in diagonale di Sciaudone con il portiere del Pescara che si oppone in tuffo e la difesa che riesce a perfezionare il disimpegno. Buon momento per la squadra di casa che riesce a sfondare sulle fasce.

SITUM VIVACE NEL FINALE – Corre ai ripari Oddo inserendo Selasi per Cappelluzzo. Al 32′ bella girata in area di Situm che con un diagonale di destro sfiora il palo alla destra di Fiorillo. Secondo cambio anche per Di Carlo con Ciurria per Pulzetti. Al 38′ sugli scudi ancora Situm con un diagonale dal limite con il portiere abruzzese che blocca a terra. Ultimo cambio per lo Spezia con Kvrzic per Piccolo. Nel recupero allontanato dal campo Di Carlo per proteste ed episodio da moviola per un intervento di Mandragora su Calaiò in area con Di Paolo che lascia giocare. Dopo 5 minuti di recupero si chiude Spezia-Pescara 0-1.

Tabellino Spezia-Pescara 0-1:

SPEZIA (4-3-3): Chichizola; De Col, Valentini, Terzi, Migliore; Errasti, Pulzetti (dal 32′ st Ciurria), Sciaudone (dal 17′ st Situm); Piccolo (dal 43′ st Kvrzic), Calaiò, Catellani. A disposizione: Sluga, Acampora, Crocchianti, Martic, Vignali, Canadjija. All. Domenico Di Carlo

PESCARA (4-3-1-2): Fiorillo, Vitturini, Fornasier, Mandragora, Zampano; Verre, Bruno, Torreira (dal 15′ st Acosta); Pasquato; Lapadula, Cappelluzzo (dal 25′ st Selasi). A disposizione: Aldegani, Verde, Zuparic, Kastrati, Diamoutene, Mitrita, Muller. All. Massimo Oddo

Arbitro: Aleandro Di Paolo (Avezzano)

Assistenti: Antonino Santoro (Catania) e Edoardo Raspollini (Livorno)

IV ufficiale: Stefano Giovani (Grosseto)

Ammoniti: Errasti, Torreira, Sciaudone, Lapadula

Rete: al 44′ pt Lapadula

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa.

Foto con Lapadula di Massimo Mucciante sito ufficiale Pescara Calcio

Serie B, Spezia-Pescara 0-1 : Lapadula suona la 23esima sinfonia ultima modifica: 2016-04-19T22:37:28+00:00 da Direttore