Home » Eventi Abruzzo » Concerti » Racconto dedicato all’Oriente nel concerto ISA a L’Aquila e Atri

Racconto dedicato all’Oriente nel concerto ISA a L’Aquila e Atri

di Redazione

stagione isa

L’AQUILA – Continuano i concerti della 48a stagione dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese dedicati a veri e propri viaggi musicali in territori ed epoche lontane. Strade del mondo, realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila, a metà tra una lezione-concerto e un lavoro teatrale dedicato all’Asia, è in programma all’Aquila, Ridotto del Teatro Comunale, sabato 4 marzo alle 18.00. Il giorno successivo, domenica 5, alle 17.00 l’appuntamento è invece presso il teatro Comunale di Atri.

Così, dopo le note della Parigi degli anni ‘20 e i ritmi Sudamerica del secolo scorso, questa settimana l’Orchestra dell’ISA proporrà un incredibile racconto dedicato all’Oriente così come lo attraversò Marco Polo alla fine del medioevo.

Compagni di viaggio dei professori dell’Orchestra dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, diretta dal chietino Marco Moresco, direttore residente ISA, saranno due storici, scrittori e appassionati divulgatori: Alessandro Vanoli e Amedeo Feniello professore, quest’ultimo del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli Studi dell’Aquila.

I due ripercorrono un viaggio straordinario che dai margini di una delle città e dei porti più straordinari d’Europa, Venezia, raggiunge il centro Asia, attraverso le vie della Seta e i percorsi mitici da Mille e una Notte dei Monsoni dell’Oceano Indiano, sino al mitico mondo dell’impero cinese Yuan di Kublai Khan e di Marco Polo. Un itinerario unico tra guerrieri, saggi, pellegrini e viaggiatori, merci, mercati, città e opere d’arte alla ricerca di un Medioevo ancora inedito e poco esplorato, ricco di storie e leggende e di un’umanità che appartenne ad un mondo già per molti versi globalizzato.

Il commento musicale ideato ed eseguito dall’ISA è composto da musiche tratte dal repertorio sinfonico dei primi anni del ‘900, da Fauré a Debussy e Sibelius, utilizzate per il loro carattere evocativo, a sottolineare i momenti di questo affascinante viaggio in cui musica e storia si uniscono in un’unica e inedita rappresentazione.

Amedeo Feniello Storico del medioevo, docente di Storia medievale al Dipartimento di Scienze Umane dell’Università dell’Aquila, ha insegnato Storia medievale presso l’Istituto Universitario Orientale di Napoli e nelle università di Salerno e della Tuscia. È stato Directeur d’ètudes invité presso l’École des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi e Fulbright Italian Distinguished Chair presso la Northwestern University, di Evanston, Chicago (USA). Dal 2007 al 2011 ha coordinato la Scuola storica nazionale di studi medievali annessa all’Istituto storico italiano per il medioevo (ISIME) e ha lavorato all’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea del CNR. È autore di numerosi saggi storici. Collabora con La lettura, inserto culturale del Corriere della Sera.

Alessandro Vanoli Storico e scrittore, ha insegnato presso l’Università di Bologna e l’Università Statale di Milano e svolto ricerca e attività didattica presso numerose università straniere. Si occupa anche di organizzazione di attività culturali e progetti didattici. Collabora con televisioni, radio, festival culturali e musei. È autore di libri sulla storia mediterranea, sulla presenza islamica in Spagna e in Italia e sulle relazioni tra cristiani e musulmani tra Medioevo ed Età moderna.

Sia per il concerto dell’Aquila che per quello di Atri, i biglietti possono essere acquistati in prevendita su ciaotickets.com e nelle rivendite autorizzate. Per entrambe le date il botteghino del teatro aprirà alle ore 16.00. Per info www.sinfonicaabruzzese.eu

Racconto dedicato all’Oriente nel concerto ISA a L’Aquila e Atri ultima modifica: 2023-03-02T23:59:31+00:00 da Redazione