Home » Sport » Calcio » Serie B » Pescara-Perugia 2-1: Memushaj-Caprari, primo sorriso per il Delfino

Pescara-Perugia 2-1: Memushaj-Caprari, primo sorriso per il Delfino

di Redazione

Pescara-Perugia 2-1I biancazzurri superano la squadra umbra con un gol per tempo

PESCARA – Primo successo stagionale per il Pescara che all’Adriatico ha la meglio del Perugia per 2-1 grazie alle reti di Memushaj su rigore nel primo tempo e di Caprari nella ripresa. Inutile la rete realizzata in pieno recupero di Di Carmine. La squadra di Oddo si riscatta prontamente dalla brutta figura rimediata all’esordio di Livorno grazie anche al recupero di diversi titolari che hanno dato un volto alla squadra. Bene la coppia offensiva dei neo acquisti Ladapula-Cocco, difesa più compatta e Verre in crescita per una squadra che non ha avuto grossi problemi nel superare la squadra di Bisoli, apparsa oggi un pò opaca.

Pescara e Perugia a centrocampoCOSÍ IN CAMPO – Tante novità in casa biancazzurra con Aresti tra i pali al posto di Fiorillo squalificato; in difesa Zampano e Crescenzi confermati esterni di difesa con Fornasier-Zuparic coppia centrale. A centrocampo con il rientrante capitan Memushaj troviamo Verre e Torreira mentre in avanti Valoti a ridosso di Lapadula e Cocco. La risposta del grifone con Rosati tra i pali e difesa a 3 formata da Mancini, Volta e Rossi; linea mediana con Fabinho e l’ex Del Prete esterni e trio centrale formato dall’altro ex Rizzo, Salifu e Spinazzola mentre le punte sono Lanzafame a suggerire Ardemagni.

BUON AVVIO DEL GRIFONE – Parte bene la squadra ospite che al 10′ approfitta di una palla persa da Torreira a centrocampo per innescare il contropiede ospite con Ardemagni che non sfrutta l’assist in area di Lanzafame. Tre minuti più tardi la risposta di Crescenzi sulla sinistra e palla rasoterra sul primo palo per Lapadula che viene chiuso in angolo. Al 20′ ci prova su punizione dal limite in posizione centrale Lanzafame ma la palla supera la traversa e due minuti dopo la risposta ospite con il cross dalla destra di Salifu per la testa di Lanzafame ma la difesa biancazzurra respinge in angolo.

rigore MemushajIL CAPITANO DI RIGORE – Al 27′ contropiede del Pescara con Cocco che serve in area Lapadula sfortunato nel centrare il palo su diagonale indirizzato alla sinistra di Rosati e al 29′ rigore per il Pescara per un intervento di Salifu su Cocco. Sul dischetto Memushaj spiazza Rosati calciando rasoterra sulla sua destra. Torreira ci prova al 33′ con una conclusione di prima intenzione dal limite che impegna severamente il portiere ospite che d’istinto di piedi si salva. Due minuti dopo brividi nell’area biancazzurra con Del Prete che dalla destra offre un pallone d’oro sulla testa di Ardemagni che sfiora il palo alla destra di Rosati. Al 42′ doppia conclusione di sinistro di Lapadula ma nel primo tentativo viene rimpallato dalla difesa umbra e nel secondo Rosati è reattivo a deviare la sfera destinata al primo palo.

DOPPIA CHANCE OSPITE AL TERZO MINUTO – In avvio di ripresa Parigini al posto di Mancini. Prima chance per il Delfino con Verre che dopo un batti e ribatti in area prova il diagonale ma la sfera esce di un soffio al lato. Immediata risposta ospite al 3′ minuto con una doppia occasione: prima Parigini impegna severamente Aresti quindi palla al centro per Ardemagni che al volo prova la conclusione sul primo palo con palla che colpisce l’esterno della rete. Dall’altra parte è bravo dal fondo in area Valoti a ricamare un buon pallone a centro area per Lapadula ma il giocatore viene anticipato dai suoi marcatori.

gol CaprariCAPRARI GOL FLASH – Oddo si gioca al 13′ il primo cambio con Benali per un Valoti non in perfette condizioni fisiche, da poco ristabilitosi da un’infortunio che lo ha tenuto fermo per circa 20 giorni dall’altra parte Della Rocca ha rilevato Lanzafame. Gara aperta ma avara di occasioni gol con il tecnico biancazzurro che toglie dal campo Torreira per Mandragora mentre Bisoli inserisce Di Carmine per Salifu. Alla mezz’ora Zuparic raccoglie il corner di Verre ma il suo colpo di testa sfiora la traversa. Un minuto dopo Cocco lascia il campo a Caprari che dopo appena trenta secondi trova la rete del raddoppio su verticalizzazione centrale e Rosati freddato in uscita con un diagonale. Al 43′ assist di Mandragora per Lapadula che in spaccata colpisce di prima intenzione ma la sfera si spegne a lato. In pieno recupero il Perugia accorcia le distanze con una conclusione in area di Di Carmine e dall’altra parte Memushaj prova con un colpo da fuori area a sorprendere Rosati ma la palla si alza di un soffio sopra la traversa.

TABELLINO:

tifosi PescaraPESCARA (4-3-1-2): Aresti; Zampano, Fornasier, Zuparic, Crescenzi; Verre, Torreira (dal 24′ st Mandragora), Memushaj; Valoti (dal 13′ st Benali); Lapadula (dal 29′ st Caprari), Cocco. A disposizione: Kastrati, Bunoza, Vukusic, Selasi, Mitrita, Fiamozzi. Allenatore Massimo Oddo.

PERUGIA (3-5-1-1): Rosati; Mancini (dal 1′ st Parigini), Volta, Rossi M.; Del Prete, Rizzo, Salifu (dal 29′ st Di Carmine), Spinazzola, Fabinho; Lanzafame (dal 13′ st Della Rocca); Ardemagni. A disposizione: Zima, Comotto, Zebli, Belmonte, Boscolo, Drole. Alleantore Pierpaolo Bisoli.

Arbitro: Pinzani di Empoli

Assistenti: Citro di Battipaglia, Calò di Molfetta

IV° Ufficiale: Dionisi de L’Aquila

Reti: 30′ pt Memushaj (rig.), 30′ st Caprari

Ammoniti: Aresti, Torreira, Volta, Benali, Caprari, Rizzo

Recupero: nessuno nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa.

Pescara-Perugia 2-1: Memushaj-Caprari, primo sorriso per il Delfino ultima modifica: 2015-09-11T22:28:26+00:00 da Redazione