Home » Teramo » La storia di Giuseppe “Joseph” Costantini

La storia di Giuseppe “Joseph” Costantini

di Redazione

Nel 1940 fu ingiustamente “internato” nel “Petawawa Internment Camp” in Canada. Era nato a Mutignano frazione del comune di Pineto. Aveva fondato l’Hotel Preston (oggi Hotel “The Prescott”) ad Ottawa e ebbe l’onore di cucinare per Re Giorgio V

MUTIGNANO – Giuseppe “Joseph” Costantini nacque a Pineto, frazione Mutignano, il 15 settembre del 1893. Giunto in Canada fu naturalizzato cittadino di quello stato nel 1925. Sposò Teresa Sabetti dalla quale ebbe ben sette figli. Trovò lavoro con la ferrovia “Union Station”. In più era impegnato come Presidente del la “Association Società Figli d’Italia di Mutuo Soccorso” di Ottawa. Nel 1934 fondò con l’italo-canadese Antonio Di Sipio l’Hotel Preston (oggi Hotel “The Prescott”) sempre ad Ottawa. Nel 1938 rimase vedovo. Nel 1940, l’Italia dichiarò guerra al Canada e questo portò ad identificare molti italiani, ritenuti vicini al fascismo, come “ stranieri nemici”.

Tra questi Giuseppe “Joseph” Costantini che venne arrestato nel giugno del 1940 dalla polizia canadese RCMP (Royal Canadian Mounted Police). Gli venne imputato di essere attivo in numerose associazioni molto vicine al fascismo. Lui arrestato e la sua abitazione perquisita dalla polizia canadese a cavallo. Come ricorda una figlia l’unico cosa “compromettente” che la polizia trovò fu un busto di Mussolini. Giuseppe “Joseph” Costantini fu poi tradotto al Petawawa Internment Camp” dove vennero rinchiusi tantissimi altri italiani. In seguito al suo internamento fu sua figlia Catherine “Kay” ad assumere il ruolo di suo padre e si occupò della intera famiglia. Catherine “Kay” fu costretta a lasciare gli studi e trovarsi un lavoro Sempre “Key” si batte con ogni forza per ottenere il rilascio del padre e la sua azione fu determinante. e fu determinante nel fare pressioni per il rilascio di suo padre avvenuto nel febbraio del 1941.

A Giuseppe “Joseph” il periodo di internamento costò la perdita delle sue azioni dell’Hotel Preston. Tornò a lavorare con la Union Station e fu, successivamente, promosso come Assistente della Stazione Principale. Giuseppe “Joseph” Costantini morì nel 1951. Nel libro “Rocco Perri. Il Gatsy italiano …” di Antonio Nicaso viene così citato Costantini: “ Joseph Costantini di Ottawa che nel 1939, come cuoco di un noto albergo di Ottawa, aveva cucinato anche per il re Giorgio V e la sua consorte Elisabetta, in visita ufficilale in Canada per inaugurare la Queen Elizabeth Way, l’autostrada che costeggia il lago Ontario”. Il Governo del Canada ha riconosciuto, dopo molti anni, che in molti furono ingiustamente ed immotivatamente internatui nel “Petawawa Internment Camp”. Tra questi Giuseppe “Joseph” Costantini.

A cura di Geremia Mancini – Presidente onorario “Ambasciatori della fame”

La storia di Giuseppe “Joseph” Costantini ultima modifica: 2018-10-17T10:53:44+00:00 da Redazione