San Valentino in Abruzzo Citeriore

San Valentino In Abruzzo Citeriore 65020 PE

Tutti gli eventi a San Valentino in Abruzzo Citeriore provincia di Pescara: dai concerti agli spettacoli teatrali in piazza o nei principali centri del paese. Mostre, incontri culturali e d’arte in paese

San Valentino in Abruzzo Citeriore è un borgo antico situato in provincia di Pescara. Si trova a 450 m su livello del mare nel Parco Nazionale della Maiella, ubicato tra il fiume Aterno e il fiume Orta.

Le origini del borgo sono antiche, sono stati ritrovati addirittura insediamenti di grotta risalenti alla preistoria. Il che la rende una meta perfetta per gli appassionati di storia, arte e archeologia. Fino al 1182 era nota come Castrum de Petra. Nella metà del XII secolo fu feudo del Contado di Manoppello da parte di Drogone e poi di Riccardo di Trogisio. Nel 1233 fu inserita nel Giustizierato d’Abruzzo creato da Federico II di Svevia..Appartenne ai conti Acquaviva di Atri e poi agli Orsini (fine XIV secolo); fu in seguito infeudata dai Fieschi di Genova (1479). Tornato agli Orsini (1487), il castello fu venduto ai de Tolfa (1507). Nel 1583 passò alla famiglia Farnese, venduto a Margherita d’Austria, che restaurò il castello. Nel 1860 con l’Unità d’Italia, anche San Valentino fu interessata dal brigantaggio. Dal 1863 è stato aggiunto al nome la dicitura “in Abruzzo Citeriore”.

Tra le varie architetture religiose ricordiamo: il Duomo dei S.S. Valentino e Damiano, di impianto settecentesco con doppia torre campanaria, e la Chiesa di Sant’Antonio, del XVII secolo, dalla, la quale ha una facciata barocca corredata di campanile a vela. Il monumento principale é Palazzo Farnese, dalla veste di castello medievale, cinta fortificata, palazzo nobiliare nonché casa rurale. Fondato dai Normanni nell’XI secolo nella parte alta del paese, appartenne al monastero di San Clemente a Casauria, passando dagli Orsini agli Acquaviva, fino al possesso di Margherita d’Austria nel 1583, che lo restaurò nell’aspetto attuale. Si segnala anche il Museo dei fossili e delle ambre: inaugurato nel 2004 in un palazzo settecentesco della Villa Olivieri, conserva vari fossili del territorio abruzzese, risalenti anche a 500 milioni di anni fa.

San Valentino in Abruzzo Citeriore è molto suggestiva anche da un punto di vista naturalistico; é punto di partenza di numerosi itinerari turistici e sentieri. Una parte del territorio comunale è compresa all’interno della Riserva regionale Valle dell’Orta, oasi naturalistica.

A San Valentino in Abruzzo Citeriore il 17 gennaio si festeggia Sant’Antonio mentre suggestiva è la processione del Venerdì Santo con i ladroni incappucciati e a piedi scalzi che rievocano la morte di Gesù Cristo. A fine maggio il paese partecipa a Cantine Aperte, la manifestazione organizzata dal Movimento del Turismo del vino. Il 9, il 10 e l’11 settembre vengono festeggiati rispettivamente Sant’Emidio, San Nicola e i Santi Valentino e Damiano. La festa più importante é quella di San Martino, considerato in protettore dei mariti traditi.

San Valentino in Abruzzo Citeriore si può raggiungere in auto. Da Nord e da Sud: all’autostrada Adriatica A14 (da nord: in direzione di Ancona; da sud: in direzione Pescara), seguire la direzione Roma, prendere l’autostrada A 25 Pescara – Roma, uscire a Alanno/Scafa, continuare sulla SS 5 Tiburtina seguendo la direzione Scafa, San Valentino in Abruzzo Citeriore (SS 487). Da Pescara: prendere la SS 16 in direzione Chieti, continuare sull’autostrada A 25, uscire a Alanno/Scafa, continuare sulla SS 5 Tiburtina seguendo la direzione Scafa, San Valentino in Abruzzo Citeriore (SS 487). Las tazione ferroviaria più vicina é quella di Scafa.

Eventi in programma

NESSUN EVENTO IN QUESTO MOMENTO

Eventi passati

Giugno

02giu08:4517:00Escursione all'Eremo di San Giovanni all'Orfento