Museo delle Genti D'Abruzzo

Via delle Caserme, 24, 65127 Pescara PE

Il museo nasce nel maggio 1973 per iniziativa dell’Archeoclub di Pescara. Si trova all’interno dell’edificio delle caserme borboniche lungo il fiume Pescara. Il piano superiore, settecentesco, fu costruito sul seminterrato che apparteneva alla cinquecentesca fortezza di Pescara.

ORARI MUSEO: lun – ven 09-13; sab – dom 09-13, 15:30-19:30 UFFICI E ARCHIVIO: lun -ven 09-13, apertura su appuntamento BIBLIOTECA: mar 15-18, mer 09-13, gio 09-13 Telefono 085.4510026 – mail: museo@gentidabruzzo.it

Il Museo come spazio di conoscenza per i bambini e le famiglie

Il Museo delle Genti d’Abruzzo si pone come una “cerniera” tra passato e futuro, un luogo di scoperta dove i bambini possono apprendere la storia dell’uomo e delle “tecniche” che il pensiero umano ha elaborato, a partire dalla scheggiatura della pietra del Paleolitico fino alle sfide di fronte alle quali il progresso scientifico e tecnologico ci pongono ogni giorno. Grazie alla collaborazione con la Stem at it, azienda specializzata in workshshops di matematica, ingegneria, design, robotica educativa, elettronica e molto altro, dal 6 di ottobre partono una serie di laboratori nella rassegna ”I sabati tematici”, dove i ragazzi (7/11 anni), sotto la guida di docenti ed esperti, rafforzeranno le loro competenze e abilità in campo scientifico e tecnologico.

Riprendono invece dalla fine di ottobre gli appuntamenti domenicali delle “Domeniche al Museo”, con attività ludiche ed educative che consentono ai più piccoli di approcciarsi al patrimonio culturale in modo attivo, divertente e creativo. Tanti i temi affrontati come l’arte, l’archeologia, la storia, le tradizioni popolari. La novità di quest’anno è la collaborazione col Museo Errante per l’attivazione di laboratori per “piccolissimi” (15/36 mesi). I laboratori per bambini dai 3 ai 6 anni e dai 7 agli 11 anni sono invece il frutto di una collaborazione ormai consolidata con l’associazione Exclamè!

Il Museo come palcoscenico per gli eventi culturali

Riparte da domenica 7 di ottobre la fortunata collaborazione tra il Museo delle Genti d’Abruzzo e il Teatro Immediato. Fino a dicembre, la compagnia di Edoardo Oliva porterà in scena, nei suggestivi spazi del Bagno Borbonico del Museo, tre suoi spettacoli di grande successo che compongono la trilogia “Destino e destinazioni”: “Caprò”, la storia di un contadino abruzzese di fine ottocento che si incrocia con l’atragedia del naufragio del bastimento inglese “Utopia”, inabissatosi nel 1891 al largo di Gilbilterra provocando la morte di circa 600 immigrati, per lo più contadini italiani, in viaggio verso gli Stati Uniti; “Gyneceo”, la vicenda di tre donne che si rincontrano per tenere fede ad una promessa fatta in passato, quella di preparare insieme il sugo per il giorno di festa seguendo i dettami della tradizione; “Sutor”, una giornata dentro la vita, apparentemente normale, di due fratelli calzolai, spiati nella loro intima solitudine mentre costruiscono e riparano scarpe: strumenti di percorsi e passaggi di quell’umanità in cui hanno scelto di stare ai margini.

Eventi in programma

Dicembre

15nov(nov 15)18:3029dic(dic 29)17:30Percorsi d’arte contemporanea, mostra al Museo delle Genti d'Abruzzo

Notizie del giorno