Home » Sport » Calcio » Lega Pro-D-Eccellenza » Dopo partita di Pescara-L’Aquila

Dopo partita di Pescara-L’Aquila

di Redazione

massimo oddoMassimo Oddo (allenatore Pescara): “Ho sempre chiesto un centrocampista con certe caratteristiche ed ora è arrivato, la società ha sempre cercato di accontentarmi. Cerco sempre di metter in condizione i giocatori di fare il meglio possibile. Poi se dovesse arrivare un giocatore forte con caratteristiche diverse cercheremo di adeguarci. Caputo? È un giocatore importante che ha fatto sempre bene in serie B, ha sempre fatto tanti gol, ha sempre segnato dappertutto, è un giocatore molto valido. Numericamente abbiamo bisogno di un centrale perché siamo in tre più Vitturini che può fare il centrale ma è più un terzino, quindi occorrerebbe per forza di cose un centrale perché numericamente siamo corti. Sansovini? È sempre in palla, non ho mai dubitato di lui, per me è un assegno circolare e me lo tengo ben stretto. Nella prima di campionato ci mancheranno dieci giocatori quindi abbiamo dovuto per forza provare qualcosa, ho provato soluzioni sia nel primo che nel secondo tempo. Purtroppo mancano tanti giocatori soprattutto a metà campo, dovremo fare di necessità virtù, per noi non deve essere assolutamente un alibi, dobbiamo preparare questa partita per andarla a vincere a prescindere dai giocatori che ci sono, cercheremo di fare il meglio possibile perché i giocatori che ho in questo momento sono tutti bravi, poi sono giocatori con caratteristiche diverse di quelli con cui costruirei il centrocampo, ma sono tutti bravi”.

Carlo Perrone (allenatore L’Aquila): “Noi dovevamo misurarci con una squadra superiore alla nostra per verificare ad una settimana dall’inizio del campionato com’era la condizione dei giocatori e dell’organico. Sono emerse delle note positive, delle altre un pò meno e questo ci dà maggiore convinzione di dove dobbiamo andare ad operare. Dobbiamo andare a completare ma penso che sia una squadra che se puntellata bene possa disputare un bel campionato. Dal punto di vista della qualità abbiamo dei giocatori importanti, magari si deve crescere dal punto di vista della durata e dell’intensità, ma sono giocatori sicuramente bravi. Dobbiamo migliorare qualcosa soltanto come compattezza di squadra perché il campionato è lungo e ci sono squadre che ci daranno del filo da torcere, quindi bisogna intervenire per rinforzare. Sicuramente nella linea difensiva ci vuole un uomo d’esperienza che dia un po’ di tranquillità ai nostri ragazzi. Allestire una squadra di Lega Pro non è facile perché ci sono tante componenti che devono essere prese in considerazione: si devono abbattere i costi, si devono mettere in organico dieci under e si deve fare una squadra che deve essere più forte anche delle eventuali penalizzazioni. Abbiamo dei giovani interessanti che cercheremo di affiancare ai giocatori di esperienza”.

LEGGI: Amichevole, Pescara-L’Aquila 2-1

Dopo partita di Pescara-L’Aquila ultima modifica: 2015-08-30T19:10:53+00:00 da Redazione