Home » Sport » Calcio » Serie B » Bari-Pescara 0-0: spettacolo al San Nicola, difese insuperabili

Bari-Pescara 0-0: spettacolo al San Nicola, difese insuperabili

di Redazione

tifosi Pescara curva nordDecisivi gli interventi dei due portieri, buona prova dei biancazzurri

BARI – Pareggio esterno del Pescara che coglie un prezioso 0-0 a Bari al termine di una partita dove è mancato soltanto il gol. Infatti a dispetto del risultato le due squadre hanno esaltato il numeroso pubblico presente al Sant’Elia a suon di azioni e conclusioni che hanno visto protagonisti i due portieri: Guarna da una parte e Fiorillo dall’altra. Autoritario il Delfino nel primo tempo dove in più circostanze avrebbe meritato il vantaggio, più equilibrata la ripresa dove si sono alternati contropiedi che hanno tenuto aperto fino alla fine il match ad ogni risultato. Resta un buon punto contro una diretta concorrente alla corsa playoff ed una buona prova del collettivo, a conferma della prova contro il Perugia. Attenta la difesa, superato l’esame Benali dal primo minuto, brillante Lapadula, devastante Caprari dal suo ingresso nel finale. Martedì prossimo subito in campo in casa contro la Salernitana

COSÍ IN CAMPO – Nicola si affida al 4-3-3 con Porcari unico assente per squalifica. Davanti a Guarna troviamo Sabelli, Contini, Di Cesare e Del Grosso. A centrocampo Valiani, Donati (preferito a Romizi) e Defendi mentre in avanti tridento con Rosina, De Luca e l’ex Maniero. Oddo rispetto alla formazione che ha superato il Perugia con tre novità: tra i pali rientra Fiorillo con linea difensiva formata da Zampano, Zuparic, Fornasier e Crescenzi; sulla mediana con Memushaj troviamo Verre e Mandragora, preferito a Torreira mentre a suggerire Cocco-Lapadula spazio a Benali che la spunta su Valoti e con Caprari che parte nuovamente dalla panchina.

DELFINO AUTORITARIO – Prima occasione al 4′: palla a centro area per il Pescara che approfitta di un maldestro disimpegno della difesa di casa per concludere sotto porta con Lapadula ma la palla viene deviata in angolo. Al 12′ Benali quasi dal fondo prova a sorprendere sul primo palo Guarna che sorpreso blocca in due tempi. Nuova occasione al 21′ dopo un batti e ribatti e palla che arriva sulla sinistra per Verre che solo sul primo palo è frettoloso nella conclusione che non crea problemi al portiere barese. Problemi per Crescenzi che per un problema fisico al 22′ lascia il posto a Fiamozzi che passa a destra mentre Zampano va a sinistra. Buon avvio di gara dei ragazzi di Oddo che tengono costantemente il pallino del gioco costringendo la difesa di casa a star dietro alle brillanti iniziative dei biancazzurri. Ci prova Memushaj al 26′ su punizione di poco alta e due minuti dopo con Benali che conclude a giro ma la sfera non si abbassa e termina di poco fuori.

BARI PERICOLOSO NEL FINALE DI TEMPO – Al 39′ su corner dalla destra per Maniero, ultima conclusione di De Luca ma il gioco viene fermato per il fuorigioco di quest’ultimo. Al 41′ clamorosa palla gol per il Bari su contropiede che nasce da una palla recuperata da Rosina su errato corner di Verre e Valiani che di sinistro conclude in area su Fiorillo bravo a salvarsi di piedi. A un minuto dalla fine del primo tempo fa tutto De Luca che punta Fornasier e dopo essersi passato il pallone dal destro al sinistro calcia in diagonale con palla che fa la barba al palo.

BOTTA E RISPOSTA, SUPERLATIVI I NUMERI UNO – Primo sussulto nella ripresa al 3′ minuto con un sinistro di De Luca da fuori area in posizione centrale ma la sfera termina a lato. Quattro minuti più tardi, su una bella palla lavorata in area da Rosina, è Defendi ad avere una buona palla sul primo palo ma la sua conclusione è fiacca. La risposta del Pescara, vanificata dalla segnalazione di fuorigioco, all’11’ con uno scambio Lapadula-Cocco con quest’ultimo che impegna severamente il portiere avversario con una conclusione a giro destinata ad indirizzarsi sotto l’incrocio dei pali. Passano meno di 60 secondi e prima Valiani impegna severamente Fiorillo che in tuffo ancora di piedi salva la porta quindi bravo dall’altra parte Guarna su Lapadula lanciato a rete. Al 17′ secondo cambio per il Pescara con Torreira per Verre e due minuti più tardi dall’altra parte Romizi prende il posto di Donati. Al 23′ ci prova Rosina direttamente su punizione dal vertice destro dell’area ma la conclusione a giro si spegne di poco alta sopra l’incrocio dei pali.

CHE SCOSSA CON CAPRARI! – Al 26′ finisce la partita dell’applauditissimo Rosina, al suo posto Sansone mentre Oddo si gioca l’ultimo cambio con Caprari per Benali. Quest’ultimo si mette subito in lujca al 29′ con un conclusione di piatto destro sul palo alla destro di Guarna, reattivo a salvarsi in corner. Al 31′ ancora superlativo il portiere del Bari su conclusione di Lapadula in area: nell’occasione l’attaccante biancazzurro è bravo a portarsi il pallone dal destro al sinistro, mandando a vuoto la difesa avversaria e a concludere di piatto. Al 36′ break dei padroni di casa con Maniero che scaglia un terrificante destro da fuori area con palla che si spegne di un soffio a lato alla sinistra di Fiorillo. Al 38′ ultimo cambio per Nicola con Boateng per Defendi. Bella percussione al 40′ di Lapadula sulla destra e scambio con Caprari che da fuori area prova a sorprendere Guarna fuori dai pali ma il numero uno biancorosso è insuperabile. Poco prima dello scadere Mandragora lavora un buon pallone dal fondo per la testa di Lapadula che di testa sotto porta alza la mira. Ennesimo scambio nei minuti di recupero Lapadula-Caprari con quest’ultimo che in area semina il panico con la difesa pugliese che si salva in corner.

TABELLINO:

Bari (4-3-3): Guarna; Sabelli, Contini, Di Cesare, Del Grosso; Valiani, Donati (dal 19′ st Romizi), Defendi (dal 38′ st Boateng); Rosina (dal 26′ st Sansone), De Luca, Maniero. All.: Nicola. A disposizione: Micai, Rada, Tonucci, Gemiti, Gentsoglou, Puscas. Allenatore Davide Nicola.

Pescara (4-3-1-2): Fiorillo; Crescenzi (dal 21′ pt Fiamozzi), Zuparic, Fornasier, Zampano; Memushaj, Mendragora, Verre (dal 17′ st Torreira); Benali (dal 28′ st Caprari); Lapadula, Cocco. All.: Oddo. A disposizione: Aldegani, Bunoza, Mignanelli, Valoti, Selasi, Cappelluzzo.

Arbitro: Fabrizio Pasqua

Assistenti: Stefano Liberti e Luca Mondin

Ammoniti: De Luca, Defendi, Sabelli, Zampano

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 3 minuti nella ripresa.

Bari-Pescara 0-0: spettacolo al San Nicola, difese insuperabili ultima modifica: 2015-09-19T17:02:10+00:00 da Redazione