Affidata alla Protezione civile la vigilanza antincendio nei parchi di Pescara

PESCARA – Nel corso di una conferenza stampa , ieri, l’assessore ai Parchi  Nicola Ricotta , alla presenza di Angelo Ferri, coordinatore del Nucleo di Protezione civile comunale  e di  alcune unità operative ha comunicato che sarà affidato al nucleo della Protezione civile di Pescara il servizio di prevenzione antincendio all’interno dei parchi comunali del capoluogo adriatico.

Si inizierà con la Riserva naturale dannunziana, l’ex Caserma di Cocco e il parco Florida, per poi estendere la sorveglianza alle altre aree cittadine. Questo  servizio fondamentale, iniziato martedì , si concluderà  a settembre e consentirà non solo di tutelare il  patrimonio boschivo, ma anche di educare e responsabilizzare i cittadini circa il corretto comportamento da tenere all’interno delle aree verdi, evitando di accendere piccoli fuochi all’aperto per scampagnate e picnic.

Ha  sottolineato l’assessore Ricotta :

la nostra città possiede un patrimonio boschivo di immensa importanza, come le nostre pinete o i giardini, luoghi che dobbiamo imparare a proteggere e tutelare. Per tale ragione abbiamo deciso di aderire alla campagna di prevenzione contro gli incendi scattata ieri a livello regionale, coinvolgendo la stessa Protezione civile che si è subito dichiarata disponibile.

Non solo: la presenza delle unità operative sarà anche un deterrente contro eventuali atti vandalici o presenze inopportune all’interno delle strutture.

Ha spiegato Ferri:

il progetto coinvolgerà innanzitutto la Riserva Naturale Dannunziana , quindi la Caserma di Cocco, il parco Florida e a seguire tutte le aree verdi della città, ossia più esposte al rischio incendi per la cattiva abitudine di tanti ‘bagnanti’ della domenica di recarsi all’ombra dei pini per il pranzo a base di piatti alla brace da cucinare all’aperto, spesso accendendo fuochi che possono provocare dei roghi.

La presenza della Protezione civile sarà dunque utile per scoraggiare tali comportamenti e informare i cittadini sui pericoli connessi ad atteggiamenti apparentemente innocui.

Complessivamente il servizio interesserà 25 unità operative che a gruppi di 6, ogni sabato e domenica, pattuglieranno a piedi parco D’Avalos e altre aree verdi dalle 11.00 alle 17.00, ossia nelle ore di punta del caldo e delle presenze, un pattugliamento che, in caso di necessità, garantirà tra l’altro anche l’intervento tempestivo delle unità di pronto intervento con autobotti e mezzi. L’attività di vigilanza e di educazione degli utenti, assolutamente gratuita per il Comune ,proseguirà sino al 30 settembre, quando è fissata la chiusura della campagna regionale contro gli incendi.

Affidata alla Protezione civile la vigilanza antincendio nei parchi di Pescara ultima modifica: 2010-07-01T09:25:16+00:00 da Donatella Di Biase