Pescara: “Carnevale in Fiore”

Corteo festoso e colorato con tanti fiori..ma senza sprechi ed eccessi.

PESCARA- Si svolgerà domani la quindicesima edizione del “Carnevale in Fiore”  a partire dalle ore 15.00. Parte della città di Pescara sarà attraversata, a partire da piazza della Repubblica lungo Corso Umberto fino a piazza Salotto,da un corteo festoso e colorato, immerso in una moltitudine di fiori.Vi saranno in piazza giochi, musica, divertimento per i bambini, in un’ atmosfera  di spensieratezza e di allegria , come è giusto che sia  il clima del Carnevale,ma vi sarà anche la possibilità di entrare nel magico mondo delle fate e degli elfi.

L’assessore al Turismo e ai Grandi Eventi Berardino Fiorilli in vista della sfilata prevista per domani nel cuore di Pescara ha ricordato:

Un’edizione un po’ ridotta in nome della solidarietà: anziché spendere almeno 100mila euro per il rifacimento dei carri, quest’anno l’amministrazione comunale ha infatti deciso di devolvere parte delle somme destinate all’evento ai terremotati di Haiti sponsorizzando un progetto di ricostruzione. La formula più sobria scelta per il 2010 è stata dettata da due esigenze : la prima, di natura tecnica, è legata alla mancata disponibilità dei carri.

Quelli usati sino allo scorso anno, dopo la sfilata del Carnevale 2009 sono stati abbandonati all’aperto, nell’area dell’ex camping, dove oggi sono in corso i lavori di riqualificazione. L’esposizione alle intemperie, pioggia, sole, vento, hanno reso inutilizzabili quei carri: quando siamo andati a riprenderli, erano ridotti a un ammasso di rottami. A questo punto avevamo due alternative: ricostruire da zero le nove strutture, con un inevitabile aggravio dei costi e soprattutto con una corsa contro il tempo per fare la gara d’appalto, affidare l’incarico ed eseguire i lavori, sostenendo  una spesa minima pari a 100mila euro, oppure scegliere, per quest’anno, un Carnevale diverso.

A questo punto è subentrata la seconda esigenza, ossia il dovere istituzionale di rispettare un clima di sobrietà per la crisi economica che stiamo attraversando e che ha colpito molte famiglie pescaresi, ma anche per quelle tragedie che hanno ferito l’Abruzzo e il mondo intero, prima il terremoto de L’Aquila, poi, appena qualche settimana fa, quello che ha raso al suolo Haiti. A questo punto abbiamo fatto una scelta nuova che comunque colorerà Pescara con i toni della festa. La sfilata si svolgerà domani, domenica 14 febbraio, come da tradizione due giorni prima del martedì grasso, e sarà animata dai ragazzi delle scuole e delle associazioni che, come ogni anno, hanno partecipato all’allestimento dell’evento sotto la Direzione artistica di Luciano Cupido.

I ragazzi dell’Istituto Domus Mariae proporranno con i propri costumi la favola di ‘Pinocchio’; i bambini del nono circolo didattico la favola di ‘Alice’ e la rappresentazione dell’Egitto; l’Associazione Castellamare in Festa, l’Istituto Ravasco centrale e l’Associazione culturale Acsi si sono ispirati al tema del ‘Mare’; i bambini dell’Istituto ‘Pie Filippine’ e l’associazione ‘Salvamento’ proporranno ‘Le Fiabe’, mentre l’Associazione culturale Mousikè-Arte delle Muse e Etnodanza-Momenti Arcaici’ intepreteranno Elfi e Fate. La sfilata  partirà alle 15 in punto dal piazzale della vecchia stazione ferroviaria, in piazza della Repubblica e, percorrendo corso Umberto, tra due ali di folla, raggiungerà piazza Salotto dove abbiamo organizzato la festa collettiva ispirata al magico mondo degli Elfi sulle note delle musiche etniche irlandesi. Ovviamente i costumi dei partecipanti saranno caratterizzati dall’uso di migliaia di fiori che durante il percorso verranno distribuiti al pubblico.

Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere i presenti, i cittadini e i bambini, che potranno assistere a tutto lo spettacolo, per poi partecipare alla festa di piazza, com’è già accaduto a Capodanno. Lo spettacolo proseguirà sino alle 18, tempo permettendo. La nuova organizzazione consentirà di ridurre al minimo le spese,e a questo punto labbiamo deciso di devolvere parte della somma risparmiata, circa 15mila euro, in favore dei terremotati di Haiti. I nostri uffici stanno già individuando un progetto di ricostruzione che vogliamo sostenere. Ovviamente ci attendiamo il pubblico delle grandi occasioni: agli utenti suggeriamo di lasciare le proprie auto nel parcheggio delle ex aree di risulta per assistere alla partenza della sfilata. Per consentire ai ragazzi di raggiungere corso Umberto, ovviamente a inizio sfilata la Polizia municipale chiuderà al traffico un piccolo tratto di corso Vittorio Emanuele, nella parte antistante piazza della Repubblica, per poi riaprire subito l’asse alle auto dopo che il corteo sarà passato .In caso di forte pioggia l’iniziativa slitterà a martedì prossimo, giorno di Carnevale.

E intanto sempre domani sarà in vigore l’ordinanza firmata dal sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia per vietare “la vendita e l’uso di prodotti imbrattanti e urticanti, come spray, schiume, polveri, vernici particolari, farine, uova e fialette maleodoranti. L’obiettivo – ha ricordato il sindaco Albore Mascia – è quello di garantire il sereno svolgimento del Carnevale, eliminando tutto ciò che potrebbe turbare la sfilata o lo spettacolo in piazza. Via libera dunque all’uso di coriandoli e stelle filanti per intrattenere i più piccoli. Coloro che saranno sorpresi a  violare l’ordinanza, si vedranno comminare multe salate sino a 500 euro”. Intanto l’assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco ha già predisposto il servizio straordinario di pulizia della piazza al termine della festa di Carnevale per la rimozione di coriandoli e stelle filanti.   articolo finito

Pescara: “Carnevale in Fiore” ultima modifica: 2010-02-13T19:14:00+00:00 da Donatella Di Biase