22marzo: l’acqua bene vitale, ma non per tutti

Oggi, 22 marzo 2010, è la Giornata Mondiale  dell’Acqua il cui significato è legato alla urgente necessità di promuovere attività di informazione ed educazione all’utilizzo corretto dell’acqua potabile.

Il tema di quest’anno è la Qualità dell’acqua.

La ricorrenza è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 con l’obiettivo di far riflettere sull’importanza di questo bene indispensabile e sulla difesa di una gestione sostenibile di tale risorsa.

Le Nazioni Unite invitano gli Stati membri a dedicare questo giorno alla promozione di attività concrete all’interno dei loro paesi.

Come ogni anno l’Onu ha fornito notizie sulle difficoltà di approvvigionamento e disponibilità di questa risorsa per gran parte della popolazione mondiale, confermando l’ importanza che l’acqua ha per la vita del pianeta Terra. Le manifestazioni che si svolgono un pò dappertutto  utilizzano questa giornata come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione delle risorse idriche nella nostra era e in particolare sull’accesso all’acqua dolce e sulla sostenibilità degli habitat acquatici.

L’acqua è un bene prezioso e perché possa continuare ad essere disponibile anche per le generazioni future dobbiamo adoperarci per conservare la sua qualità. L’acqua dovrebbe essere un diritto per tutti.. ma non lo è; per questo ognuno di noi deve sentire il dovere di salvaguardarla dagli sprechi con semplici azioni quotidiane.

22marzo: l’acqua bene vitale, ma non per tutti ultima modifica: 2010-03-22T01:59:04+00:00 da Donatella Di Biase