Pescara,al Teatro Massimo Fernando Caida Greco e Andrea Bacchetti in concerto

PESCARA – Domani, 24 febbraio  alle ore  ore 21.00, nel Teatro Massimo di Pescara si terrà  il quindicesimo appuntamento della 46ª Stagione Concertistica 2011/2012 della Società del Teatro e della Musica. Un concerto  con un duo  di grande qualità: Fernando Caida Greco al violoncello e Andrea Bacchetti al  pianoforte nella esecuzione del seguente programma:

J.S. Bach Sonata in sol magg. BWV 1027

L.V. Beethoven 7 Variazioni su un tema dal “Flauto Magico” di Mozart

R. Schumann Fantasiestucke op. 73

C. Debussy Sonata in re min.

A. Webern Drei Kleine Stucke op. 11

M. de Falla Suite Populaires Espagnole

Nato a Buenos Aires nel 1978, Fernando Caida Greco si diploma al conservatorio Santa Cecilia di Roma. Prosegue la sua formazione artistica con Amedeo Baldovino e poi alla Musik-Academie di Basilea. Cresciuto alla scuola di Ivan Monighetti e Rocco Filippini, è stato definito da quest’ultimo “…un solista eccezionalmente autorevole e un musicista perfetto e completo”. Vincitore di prestigiosi premi in concorsi internazionali (fra gli altri premio speciale al Concorso Lutoslawski di Varsavia con giuria presieduta da Rostropovich), nel 2002 vince il Concorso “V. Bucchi” di Roma, riconoscimento che gli vale l’invito ad esibirsi per le più importanti società concertistiche italiane. In qualità di solista si è esibito con diverse Orchestre fra cui la Sinfonie-Orchestre di Basilea, I Solisti Aquilani, l’Orchestra Filarmonica di Varsavia e ha collaborato con artisti quali Salvatore Accardo, Laura De Fusco, Pierre-André Taillard, Oscar Ghiglia, Bruno Giuranna, Franco Petracchi, Rocco Filippini. Ha tenuto concerti in Europa, Cina, Stati Uniti e Canada. I suoi molteplici interessi lo portano a spaziare dalla musica barocca alle avanguardie. E’ costantemente in contatto con compositori di fama internazionale per l’esecuzione di musiche originali. Nel 2002 ha tenuto a Basilea la prima assoluta dello “Stabat Mater” di K. Nysted per violoncello e coroMassimo Fernando Caida Grec e il compositore A. Knusel sta scrivendo per lui un concerto per violoncello e orchestra. Suona un violoncello C.A. Miremont del 1880.

Andrea Bacchetti, già ospite delle nostre Stagioni e molto apprezzato dal pubblico pescarese, è nato a Genova nel 1977 e già da giovanissimo ha incontrato e raccolto i consigli di musicisti come Karajan, Magaloff, Baumgartner, Berio e Horszowski. Premiato con prestigiose Borse di Studio dal Mozarteum di Salisburgo, dal Conservatorio Nazionale di Parigi che gli hanno consentito di frequentare Maestri quali Dorenski, Kammerling, Perticaroli, Perahia, Goode, Lonquich, Weissenberg. Diplomato “Master” all’Accademia di Imola con F. Scala. Debutta a 11 anni a Milano con i Solisti Veneti diretti da C. Scimone. Da allora ha suonato frequentemente in festivals internazionali quali Lucerna, Salisburgo, Belgrado, Santander, Antibes, Ravello, Torino, Como, ecc. e presso i più importanti centri musicali europei. In Italia suona regolarmente con le maggiori orchestre e per le principali associazioni concertistiche. È ospite regolare dal 1998 delle Serate Musicali di Milano. Le sue Suite Inglesi di Bach (DECCA) del 2006 hanno raccolto consensi particolarmente entusiastici dalla stampa specializzata, ed hanno ricevuto il premio dalla prestigiosa rivista americana “Classics Today”. Il DVD Arthaus con le Variazioni Goldberg di Bach, con ampia monografia, trasmesso con grande successo da SKY Classica, è stato segnalato tra i migliori DVD del 2008 dalla stampa specializzata europea e americana.