Pescara: “via le prostitute da Via Enzo Ferrari”

E’ la richiesta dei cittadini  imbarazzati dalla presenza di lucciole nella zona dietro la stazione centrale

PESCARA – Il fenomeno della prostituzione a Pescara non accenna a diminuire anzi  continuano le lamentele da parte  di cittadini che devono assistere a spettacoli indecorosi.In  particolare la situazione in via Ferrari  è diventata degna di maggiore attenzione da parte delle Autorità competenti.

Da settimane i cittadini della zona dopo che alcune “passeggiatrici” si sono ormai stabilizzate sulla trafficatissima arteria cittadina per attendere i clienti fin dal tramonto segnalano il problema. Non nascondono l’imbarazzo i residenti che escono da casa per portare a spasso il cane, quelli che sono soliti fare quattro passi al fresco della sera: ormai ci pensano più di due volte prima di incamminarsi e costeggiare il tracciato ferroviario.

Bisogna intervenire tempestivamente  per evitare che la strada dietro la stazione centrale diventi “zona franca”. Per questo  il consigliere comunale PDL Vincenzo D’Incecco , il Capogruppo PDL alla Circoscrizione Colli-Villa Fabio Lorenzo Rossi ed il Vice Presidente della Circoscrizione Castellamare Maurizio Pandolfi, hanno prontamente raccolto l’appello dei residenti e hanno provveduto ad informare Prefetto, Questore e Comandante provinciale dei Carabinieri.

L’allarme è stato lanciato: ora si attendono adeguate risposte delle Autorità competenti.