Pescara: progetti e cantieri per migliorare la viabilità

Buone prospettive per la decongestione del traffico cittadino.

PESCARA – Nell’ultimo periodo (Dicembre 2009 – Gennaio 2010) sono stati diffusi diversi comunicati dell’Amministrazione Comunale di Pescara, riguardanti opere ed interventi sulla viabilità della città, che dovrebbero essere realizzati a breve e che hanno come obiettivo la decongestione del traffico.

Dopo anni di esperimenti per lo più mal riusciti e di soluzioni tampone, non sempre efficaci, quali la chiusura di alcune vie o sensi unici improvvisati, forse siamo sulla buona strada per ridurre il traffico cittadino e migliorare la qualità della vita in una città malata di inquinamento acustico, come ha rilevato l’ARTA (dossier Maggio 2009 ), ma anche soffocata da gas e polveri sottili come rilevato dall’ARTA e dal TRENO VERDE (campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato).

I progetti in cantiere ,che dovrebbero rivelarsi strategici per la viabilità sono: la realizzazione della tanto discussa Filovia, la costruzione del Ponte Nuovo presso l’ex Camuzzi, il raddoppio del Ponte di Villa Fabio, la strada Pendolo e l’asse viario Via Caravaggio-via Ferrari – via dell’Emigrante.

Per quanto riguarda la Filovia, che collegherà Pescara e Montesilvano, sono state consegnate le aree della “strada parco”, ricadenti nel territorio di Pescara, alla GTM, che potrà cominciare i lavori per realizzare il nuovo asse viario, che dovrebbe contribuire a disincentivare l’uso delle auto private a favore del mezzo pubblico, con riduzione di costi, dei tempi di spostamento, ma soprattutto dei livelli di inquinamento della zona.

L’ Amministrazione Comunale di Pescara realizzerà il tratto di Strada Pendolo, compreso tra via Tiburtina e Via Salaria Vecchia, dal costo di 2 milioni di euro, che iniziato da due anni, è ancora un cantiere. Questo asse viario dovrebbe decongestionare il centro urbano, collegando in modo veloce Porta Nuova-San Donato con la zona dell’Ospedale Civile, partendo dal Tribunale per arrivare fino a via del Circuito.

Strettamente legata a questa opera è la costruzione del Ponte Nuovo, previsto presso l’ex Camuzzi, i cui lavori partiranno entro fine Maggio 2010 con un costo di 9 milioni di euro. Anche questo progetto dovrebbe concorrere a decongestionare il traffico, in particolare quello di Corso Vittorio Emanuele, perché costituirebbe un attraversamento urbano Nord-Sud evitando il centro e soprattutto servirebbe a smistare il traffico veicolare verso aree già destinate ad accogliere i principali parcheggi di scambio (aree ex Camuzzi, aree di risulta ecc.).

Entro l’autunno 2010 prenderanno il via i lavori per il raddoppio del ponte di Villa Fabio con una rotatoria di connessione con la suddetta strada Pendolo, per una spesa di 4 milioni e mezzo di euro. Questa opera servirà a potenziare e a razionalizzare il sistema viario cittadino in quanto consentirà il collegamento diretto dell’asse attrezzato con il ponte della Libertà, per dirigersi verso l’Ospedale o il centro cittadino, e con la strada Pendolo per andare verso il Tribunale e l’Università. Infine sono già stati consegnati i lavori per l’asse viario di collegamento tra via Caravaggio, via Ferrari e via dell’Emigrante, che dovrà essere realizzato entro Gennaio 2011 e che dovrebbe decongestionare in modo significativo il traffico lungo la via Nazionale Adriatica Nord-viale Bovio- corso Vittorio , con un costo di 1 milione 639mila545 euro.