L’Oasi WWf Calanchi di Atri: incontro “come comunicare la natura”

Due le giornate di seminario pratico rivolte a chi ama la natura e si dedica alla sua conservazione. Proposte tecniche di comunicazione sulle iniziative ambientali.

Nell’oasi  Wwf  Calanchi di Atri si svolgerà un incontro “come comunicare la natura” che si articolerà in due giornate di lavoro secondo il programma  riportato di seguito. I destinatari sono coloro che amano, rispettano la natura  e vogliono impegnarsi alla sua salvaguardia e conservazione. Ricordiamo brevemente che la Riserva Naturale Regionale dei Calanchi di Atri è stata istituita  con Legge Regionale n.58/1995 e dal 1999 è diventata anche oasi del WWF.

L’azione dilavante delle acque superficiali,con la complicità dei disboscamenti operati dall’uomo, determina l’erosione dei terreni argillosi per lo più di versanti collinari.

L’effetto prodotto dall’azione dell’acqua è  riconducibile a profonde incisioni del suolo, alternate a costoni a forma di lama di coltello facilmente disgregabili, che costituiscono   appunto i calanchi e che caratterizzano fortemente il paesaggio.

La partecipazione è gratuita (per i non soci WWF è obbligatoria l’iscrizione all’associazione).

Programma

Sabato 6 marzo
15:30 La comunicazione del WWF – Dante Caserta, consigliere nazionale WWF
17:00 Carta stampata e comunicazione ambientale – Luciano Di Tizio, redattore Il Tempo Abruzzo

Sabato 20 marzo
9:00 Alla ricerca di notizie per fare pratica – Adriano De Ascentiis, direttore Oasi WWF Calanchi di Atri
11:00 Inchieste, idee, colori: trasformare la natura in notizia – Augusto De Sanctis, coordinatore regionale Oasi WWF Abruzzo
13:00 Buffet presso la Riserva naturale regionale Oasi WWF Calanchi di Atri
15:30 L’ambiente in TV – Roberta Mancinelli, giornalista RAI Abruzzo
17:00 Il dietro le quinte di una redazione televisiva – Barbara Orsini, giornalista Rete 8