Inaugurato l’Anno Europeo dello Sport: 20 eventi agonistici nel 2013 a San Giovanni Teatino

IMG_3911Gianni Petrucci (Coni) e Gian Francesco Lupattelli (Aces) hanno esaltato il valore della scelta del Comune. Aperta anche la nuova piazza San Rocco invasa subito dai cittadini

SAN GIOVANNI TEATINO (CH) – É stato inaugurato ieri a San Giovanni Teatino l’Anno Europeo dello Sport del Comune che è per il 2013 “European Town of Sport” ed è stata riaperta la nuova piazza San Rocco, progettata dall’arch. Mario Botta.

A presenziare l’inaugurazione Gianni Petrucci, già presidente del Coni e oggi presidente della Federazione Italiana Basket, Gian Francesco Lupattelli, presidente dell’Aces Europe, l’assessore regionale Mauro Febbo, l’assessore provinciale allo Sport, Tonino Marcello, l’assessore allo Sport del Comune di Pescara, città europea dello sport 2012, Nicola Ricotta, il presidente del Panathlon International, Giacomo Santini, i rappresentanti della Marina Militare e dell’Aeronautica e tutte le società sportive presenti sul territorio comunale.
Il sindaco, Luciano Marinucci, ha tagliato prima il nastro di piazza San Rocco e poi insieme a tutte le autorità ha inaugurato l’anno europeo dello sport presso l’auditorium della Scuola Civica Musicale.

«IMG_3922Sono particolarmente soddisfatto ed orgoglioso – ha detto il primo cittadino – di poter inaugurare qui nella nostra cittadina l’anno europeo dello sport, frutto di un impegno corale dell’amministrazione comunale e delle società sportive del territorio che stanno lavorando da mesi ad un calendario di manifestazioni, sportive e culturali, per celebrare il titolo di “Cittadina Europea dello Sport” che ci è stato solennemente riconosciuto il 7 novembre scorso al Parlamento Europeo di Bruxelles. Ho ancora negli occhi la grande sala del parlamento dove città di tutta Europa, unite nel comune denominatore dello sport, hanno ricevuto, come noi, la bandiera dell’ACES, che è qui dietro il nostro tavolo, simbolo del nostro impegno in un settore per noi strategico e certificazione della qualità della nostra offerta sportiva, sia in termini di strutture, sia in termini di proposte agonistiche e non. Il titolo di “Cittadina Europea dello Sport” ci consentirà in questo anno di promuovere in maniera speciale il nostro territorio ed in particolare l’attività sportiva dei nostri ragazzi, dei nostri giovani e di tutta la popolazione. Questo titolo non è che una tappa di un lavoro che sta proseguendo giorno dopo giorno e che i cittadini sperimentano quotidianamente misurando l’attenzione che sempre abbiamo riservato allo sport, alle società che con tanto sacrificio e con spirito volontaristico tengono in piedi numerose ed apprezzate attività ed ai ragazzi in particolare, che sono i protagonisti della nostra azione: per questo abbiamo voluto che fossero loro ad essere presenti in forze quest’oggi per questa inaugurazione e per questo interessante convegno, che darà utili ed essenziali indicazioni a chi pratica sport quotidianamente».

«Questo riconoscimento – ha esordito il presidente Petrucci, che è stato il “padrino” della candidatura di San Giovanni Teatino a Cittadina europea dello Sport – testimonia il grande sforzo che avete fatto non solo in questi ultimo mesi, ma negli ultimi anni per rendere il vostro territorio un punto di riferimento per l’attività sportiva, non quella agonistica, ma per i ragazzi e per i cittadini, quella più importante: lo sport non è appannaggio di chi gareggia, ma è soprattutto fatto da chi lo pratica in molteplici forme ed in diversi modi, per diletto, per passione, per salute. Qui sta la forza del vostro progetto, che ha privilegiato lo sport per tutti e di questo vi devo rendere merito e ringraziarvi».

«San Giovanni Teatino – ha confermato il presidente Lupattelli – è stata, tra le cittadine candidate per il 2013 una di quelle che ha avuto il punteggio più alto nelle valutazioni Aces Europe ed è un vero piacere essere presente qui a celebrare con voi questo traguardo raggiunto: siete stati di esempio per centinaia di cittadine europee e lo siete ancora di più dopo aver presentato il programma delle iniziative per quest’anno dello sport: ventuno eventi uno più bello dell’altro, soprattutto perché sono coinvolti principalmente i ragazzi, che sono i primi destinatari delle iniziative dell’Aces. Bravi davvero: siete una vera European Town of Sport».

«Siamo per lo più ricordati – ha chiosato l’assessore allo Sport, Paolo Cacciagrano – per essere la cittadina italiana con la più alta incidenza di centri commerciali in rapporto alla popolazione, oggi possiamo dire con orgoglio che siamo invece la cittadina con la più alta percentuale di strutture sportive e di praticanti di sport: un lavoro che è stato compiuto sì con la realizzazione degli impianti ma soprattutto con la passione e la volontà delle oltre trenta società sportive presenti a San Giovanni Teatino, cui va l’applauso più grande. Come amministrazione abbiamo sostenuto ed incentivato soprattutto loro, il cui lavoro coinvolge migliaia di giovani e li educa ai valori della lealtà e della sana competizione, tenendoli in un ambiente protetto, lontani dalla strada e dalle devianze: in loro nome oggi inauguriamo l’anno europeo dello sport».

Dopo un minuto di silenzio in memoria del capo della Polizia, Antonio Manganelli, e dell’olimpionico Pietro Mennea, si è aperto il convegno “Sport Alimentazione e Salute”, al quale hanno partecipato il dott. Corrado Pierantoni, endocrinologo e nutrizionista clinico, e il dott. Giovanni Staffilano, responsabile dell’Unità di Cardiologia e di Medicina dello Sport della fondazione “San Raffaele Cegli”, che hanno evidenziato come lo sport sia un potente mezzo per prevenire le malattie o addirittura curarle, ma soprattutto hanno dimostrato come l’alimentazione, bilanciata, varia e soprattutto tarata sulle esigenze di ciascun atleta non agonista sia la carta vincente per chiunque pratichi sport.

A conclusione del convegno, è stato illustrato il calendario degli eventi sportivi per il 2013.