Giovedì doppio live a La Lampara: Marco Di Battista insieme all’ Ozone Trio e Cristian Panetto

Giovedì 15 luglio 2010 si esibiranno al Lampara, stabilimento di Pescara Nord

PESCARA- Doppio spettacolo allo stabilimento del lungomare nord di Pescara giovedì 15 luglio 2010: Marco Di Battista assieme all’ Ozone Trio si esibirà a La Lampara e ospite della serata anche il sassofonista Cristian Panetto.

Il primo concerto si terrà infatti, alle 20.00, mentre la seconda parte prenderà inizio alle 22.00. La formazione è composta da Marco Di Battista al pianoforte, da Marco Di Marzio al contrabbasso, da Pierluigi Esposito alla batteria e da Cristian Panetto al sax alto.

Il concerto del pianista Di Battista si sviluppa intorno alle possibili interpretazioni del repertorio presente nei suoi due dischi: Pessoa e Rosetta Stone,affrontando con l’Ozone Trio quindi, i propri brani originali nella formazione canonica e sempre affascinante.

Ad accompagnare Marco Di Battista, la ritmica composta da Marco Di Marzio al contrabbasso e Pierluigi Esposito alla batteria: due musicisti giovani ma già entrambi di grande spessore espressivo che rappresentano una solida base per le improvvisazioni del pianista, in grado di apportare la giusta energia alle aperture melodiche del proprio repertorio.

Il pianista italiano Marco Di Battista, nato a Roma nel 1964,  insegna “Piano Jazz” e “musica d’insieme” presso l’Accademia Musicale Pescarese di Pescara,è inoltre direttore del web magazine Jazz Convention; collabora anche nell’area didattica del web magazine Jazzitalia; è infine coordinatore generale del portale di cultura Theorein oltre che  direttore artistico di diverse rassegne di Jazz.

Appassionato di musica jazz fin da ragazzo, ha conseguito il diploma di II livello in Jazz presso il conservatorio Casella de’ L’Aquila specializzandosi anche in seminari di Jazz  a Siena e Ravenna.

I progetti musicali di cui è attualmente componente sono: il quartetto “Marco Di Battista Four” assieme al  Ozone Trio  e il duo “Cristian Panetto Hemisphere”, con entrambi si esibirà giovedì prossimo nella serata pescarese.

Nei brani proposti dal pianista jazz si intrecciano personalità e tradizione: attraverso un’esposizione diretta e ricca,le strutture e capisaldi della storia del jazz vengono rivisti attraverso con  le soggettive attitudini stilistiche di Di Battista, intersecandosi con una scrittura attenta e sempre rivolta alla costruzione di situazioni non banali.

Al trio giovedì sera si aggiunge, come ospite il  musicista umbro Cristian Panetto con il suo sax alto,adatto a suggellare una collaborazione duratura ed efficace tra i due artisti.

Nello sviluppo del loro percorso musicale, i due interpreti hanno una caratteristica simile che assicura loro il successo: la comune ricerca dell’equilibrio tra personalità e rispetto delle tradizioni da esprimere attraverso le note.