Luglio, 2024

06lug21:0023:00In evidenzaI Tazenda al Teatro del Mare a Montesilvano, concerto gratuito

tazenda

Quando

(Sabato) 21:00 - 23:00

Dove

Teatro del Mare Montesilvano

Via Ungheria, 65015 Montesilvano PE

Informazioni sull'evento

Sabato 6 Luglio 2024 i Tazenda saranno in concerto al Teatro del Mare a Montesilvano per una tappa del loro tour estivo. Il live avrà inizio alle ore 21:30 e sarà ad ingresso gratuito.

Il tour 2024 dei Tazenda, partito da Ossi lo scorso 20 aprile, nella sua formazione full band, é dedicato a ricordare Murales. Dopo la prima parte dedicata al ricordo di Murales con Mamoiada, Spunta la luna dal monte, Sa mama ‘e su sole, Niunu intende, Desvelos, In sas nues tuas, Un’alenu ‘e sole, Bon Nadale, Disamparados e Nanneddu meu; la seconda parte del concerto sarà dedicata a ripercorrere alcuni degli altri grandi successi di questa band: Cuore e vento, Domo mia, Pitzinnos in sa gherra, Carrasecare. Ma anche determinate tracce del nuovo corso: Amore nou, Dentro le parole. Salutando il loro amico Andrea Parodi con l’immarcescebile No poto reposare.

L’energia dello spettacolo musicale sarà arricchita dall’utilizzo di ledwall di ultima generazione e nuovi meccanismi scenografici meccanici che creeranno veri e propri movimenti di scena sul palco e che allo stesso tempo consentiranno di realizzare spettacoli a ridotto impatto ambientale.

Biografia

I Tazenda fondati nel 1988 da Gigi Camedda, Gino Marielli e Andrea Parodi,  sono uno dei primi gruppi di rock etnico in Italia. Il loro primo lavoro, dal titolo omonimo, mostra subito un sound che non passa inosservato agli ascoltatori e alla critica: l’uso delle launeddas, i tenores campionati, le fisarmoniche diatoniche, le chitarre elettriche che rimandano alle cornamuse e le loro voci li rendono immediatamente riconoscibili, al punto tale di parlare in seguito di un “sound Tazenda”. Nel 1990 colgono e centrano la prima importante opportunità di far carriera partecipando a “Gran Premio”, competizione mista canto/danza/cabaret etc. condotta da Pippo Baudo su Rai1. Vincono col brano “Carrasecare”, che porta il gruppo alla ribalta nazionale.

Nel 1991 partecipano al Festival di Sanremo insieme a Pierangelo Bertoli col brano “Spunta la luna dal monte”, contenuto nel loro secondo album dal titolo “Murales”, che, avendo superato le 100.000 copie vendute, si aggiudica il disco d’oro. Questo è un anno molto importante per la band sassarese, perché partecipano a vari concorsi nazionali, in primis il Cantagiro in coppia con Paola Turci, vincendo su tutti e rendendo famose in tutta Italia canzoni come Mamojada, Disamparados (la versione originale, rispetto al brano sanremese, è interamente in sardo) e Nanneddu, brano tradizionale sardo rielaborato in veste rock.

Nel 1992 prendono parte per il secondo anno consecutivo al Festival di Sanremo con “Pitzinnos in sa gherra” (“Bambini nella guerra”), questa volta da soli e con un brano interamente in sardo, a parte la filastrocca finale scritta da Fabrizio De Andrè, il quale collabora con i Tazenda perfino nel pezzo “ ’Etta abba chelu”, inserito anche questo nell’album di quell’anno dal titolo “Limba”. Anno importantissimo per la band perché, oltre ad aver ricevuto nuovamente il disco d’oro per le copie vendute, viene premiata da Tv Sorrisi e Canzoni con il “Telegatto” come migliore gruppo dell’anno. Sempre nel 1992 cantano nel Festivalbar con il brano “Preghiera semplice” e sono sempre ospiti nelle trasmissioni televisive di Pippo Baudo e altre, come “Top Venti”.

Nel 1994 tra i vari interventi musicali dei Tazenda ricordiamo l’apertura del concerto di Sting allo Stadio di Sassari, fatto in onore della campagna antincendio dal titolo “Abberimus custas fiammas e addorojamus…” (“Squarciamo queste fiamme e urliamo…”), frase tratta dal loro pezzo “Chelu Nieddu”, contenuto nel primo album.

Nel 1995 pubblicano l’album “Fortza Paris”. Nel 1997 il cantante Andrea Parodi lascia il gruppo per intraprendere la carriera da solista e gli altri due membri Gino Marielli e Gigi Camedda continuano a tenere alto il nome della band proseguendo da soli col disco uscito nel 1998 dal titolo “Sardinia”, dove siamo immersi nuovamente in quel sound originale dei primi album e dove i brani sono tutti interamente in sardo.

Nel 2006, dopo le pubblicazioni di “Bios – Live in Ziqqurat” e “Bum-ba”,  il cantante storico della band Andrea Parodi canta nuovamente con loro nel tour “TazendaReunion”. 2007 – Vida. Andrea Parodi nel mese di ottobre dello stesso anno viene a mancare ed entra nel 2007 come cantante Beppe Dettori Insieme a lui, ritorna il grande successo: resterà nella band fino al 2012. 2Gli album successivi sono Madre Terra del2008, Ottantotto del 2012 e Antistasis del 2021

L'attuale formazione dei Tazenda é composta da Nicola Nite – voce, chitarra ritmica, chitarra acustica Gino Marielli – chitarra solista, cori Gigi Camedda – tastiera, voce secondaria