Maggio, 2024

18mag21:0022:30Rassegna culturale "INSULA", all'Abbazia di San Clemente a Casauria

insula 18 maggio 2024

Quando

(Sabato) 21:00 - 22:30

Dove

Abbazia di San Clemente a Casauria

Contrada S. Clemente, 65020 Castiglione a Casauria PE

Informazioni sull'evento

In concomitanza con la Notte dei Musei la musica torna protagonista tra le sublimi architetture dell’Abbazia di San Clemente a Casauria. Alle ore 21 si esibiranno, collaborando per la prima volta insieme, Lino Capra Vaccina e Christina Vantzou. Vaccina è un nome storico del panorama musicale italiano, assoluto protagonista delle ricerche sonore degli anni ‘70; cofondatore di Aktuala e Telaio Magnetico, due esperienze fondamentali nel caleidoscopico scenario dell’avanguardia musicale del tempo. Ha a lungo collaborato, tra gli altri, con Franco Battiato e Juri Camisasca. Nel 1978 pubblica l’album Antico Adagio, capolavoro che travalica diversi generi, definendo una poetica personale, alta, fuori dal tempo e dallo spazio, in un perenne bilico tra sonorità ancestrali e possibili evoluzioni scaturite dal sincretismo di una scena musicale anticipatrice di pulsioni e influssi contemporanei.

Nell’ultimo anno pubblica l’album Syn*Thesis in cui torna ad utilizzare sintetizzatori analogici dimostrando nuovamente una naturale propensione all’esplorazione di possibili orizzonti sonori, con l’esperienza di chi nel miraggio di un infinito altrove ha sviluppato solide radici e la sensibilità di un poeta abituato a trasvolare in atmosfere sovradimensionali e impercettibili. Christina Vantzou è tra le più apprezzate e raffinate compositrici contemporanee di musica d’ambiente e cinematica. Nei suoi ultimi lavori, si concentra sulla creazione di spazi cerimoniali ed emotivi in cui voce, sintetizzatori, pianoforte, strumenti a fiato ed elettronica si estendono vaporosamente dalle profondità, brillano nel sogno ed emergono nella luce del giorno. Attraverso una spiccata capacità di tessitura sonora, mediante strumenti acustici ed elettronici, Vantzou ci fa immergere in un suono che diviene elemento liquido, talvolta notturno e glaciale, talvolta bollente, d’un calore che trasforma l’acqua in vapori variopinti e fragranti: una musica per immersioni profonde ed estatiche epifanie.

INGRESSO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ALL’INDIRIZZO drm-abr.sanclemente@cultura.gov.it FINO AD ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI

LA RASSEGNA CULTURALE

INSULA nasce nell’ambito di un rinnovato impegno profuso nella valorizzazione dell’Abbazia di San Clemente a Casauria. Obiettivo della rassegna è di generare sinergie tra le attività di studio e approfondimento del sito e le proposte culturali ed artistiche accolte nella splendida cornice architettonica del cenobio abruzzese. È questa nuova prospettiva l’elemento di novità che la rassegna mira ad introdurre all’interno del piano di valorizzazione, favorendo un’apertura nei confronti delle sensibilità che contraddistinguono il mondo delle arti e dei linguaggi contemporanei, affinché l’Abbazia di San Clemente a Casauria, forte della sua storia più che millenaria, possa confrontarsi con il presente divenendo un luogo della cultura vivo e appartenente al suo tempo.

Il titolo della rassegna trae origine dal mito fondativo del monastero in cui l’insularità costituisce il topos, il tema portante che ha alimentato la narrazione storiografica. Luogo reale o teorizzazione simbolica, “l’Insula” ben si presta ad evocare un locus amoenus, basti pensare alla definizione che ancora oggi è possibile leggere sull’architrave del portale d’ingresso dell’Abbazia: “paradisi floridus ortus”. L’aver calcato così a fondo nell’elaborazione simbolica dell’isola sembrerebbe, infatti, un espediente utilizzato dai sapienti monaci benedettini per evidenziare la vocazione ascetica sottintesa alla vita monastica. Nel concetto di insularità, inoltre, è possibile cogliere gli echi e i richiami alla vicenda agiografica di San Clemente. La rassegna intende rielaborare questa tematica in chiave contemporanea, conferendo alla dimensione simbolica insulare il significato di “luogo protetto”, un ambiente in cui si possono alimentare connessioni e culture al riparo dall’urto immediato del mondo.

INSULA RESONANS - SPERIMENTAZIONI SONORE IN ABBAZIA

Da sempre le grandi abbazie sono state fucine di musiche e suoni. Considerevole è l’apporto fornito da tali luoghi all’evoluzione sintattica e stilistica della musica, eredità che si spinge fino alle ricerche sonore dei nostri giorni, in cui è possibile ravvisare la sopravvivenza di influssi provenienti da lontano. Considerata la spiccata qualità acustica degli spazi e la naturale vocazione dell’Abbazia ad ospitare manifestazioni concertistiche, la musica riveste un ruolo centrale all’interno della rassegna, attraverso iniziative con nomi di rilievo del panorama internazionale ed un’attenzione particolare verso le sperimentazioni e le ricerche sonore degli ultimi decenni.

PROGRAMMA INSULA#1 | 2023/2024

23 Novembre 2023 | Concerto di JULIA KENT \ Inaugurazione della rassegna 23 Dicembre 2023 | Proiezione del film-documentario “IL PASSO DELL’ACQUA” \ Dialogo con il regista Antonio Di Biase 18 Maggio 2024 | Concerto di LINO CAPRA VACCINA e CHRISTINA VANTZOU