Giugno, 2024

28giu18:0020:00“Paesaggi Italiani, Ritratti Norvegesi”, il libro di Dyveke Bast a Pescara

paesaggi italiani

Quando

(Venerdì) 18:00 - 20:00

Dove

Imago Musem Pescara

Corso Vittorio Emanuele II, 270, 65122 Pescara PE

Informazioni sull'evento

Il 28 giugno alle ore 18:00, l'Imago Museum di Pescara è lieto di presentare il libro "Paesaggi Italiani, Ritratti Norvegesi" di Dyveke Bast. L’incontro offre un'esplorazione affascinante delle connessioni artistiche tra l'Italia e la Norvegia attraverso l'opera e la vita del pittore Kristofer Sinding-Larsen (1873-1948).

Kristofer Sinding-Larsen appartiene alla cosiddetta generazione intermedia dell'arte norvegese degli anni 1890-1920. Gli artisti di questa generazione, influenzati dal pittore danese Kristian Zahrtmann, si recarono in Italia passando per Copenaghen. Sinding-Larsen fu profondamente affascinato dall'Italia e vi soggiornò più volte tra il 1895 e il 1898, continuando a visitare il paese nel corso della sua vita. Il libro di Dyveke Bast analizza le idee e le opere di questo gruppo di artisti, che offrono un'alternativa al modernismo parigino rappresentato dagli studenti di Matisse.

Il volume esplora il contributo di Sinding-Larsen e dei suoi contemporanei nordici, come Johan Rohde, Ludvig Ravensberg e Ludvig Karsten, alla pittura nordica e alla formazione di una linea danese-italiana nell'arte. Uno dei dipinti più noti di Sinding-Larsen, "L'albero d'arancio" (1898), è emblematico degli sforzi artistici di questa generazione.

Dyveke Bast delinea anche la formazione di una colonia di artisti a Stavern intorno al 1910, ispirata dai soggiorni di Sinding-Larsen a Civita d'Antino. Il libro illumina il percorso dal riconoscimento iniziale all'oblio quasi totale di questi artisti, emarginati dal predominio del modernismo francese e nazionale nella pittura norvegese, rappresentato dai cosiddetti "fratelli dell'affresco" attorno al pittore Henrik Sørensen.

Alla presentazione interverranno Nicola Mattoscio, Presidente della Fondazione Pescarabruzzo, Antonio Bini, saggista e studioso della Scuola di Zahrtmann di Civita d’Antino e Marco Nocca, Accademia di Belle Arti di Roma. Sarà presente l’autrice.

Dyveke Bast è nata nel 1948 a Oslo, in Norvegia. Si è diplomata nel 1970 alla Scuola d'arte e artigianato. Durante questo periodo ha trascorso due mesi presso l'Istituto norvegese di storia dell'arte e archeologia a Roma, approfondendo ulteriormente i suoi studi artistici.

Negli anni dal 1980 al 1989, Dyveke ha studiato presso l'Università di Oslo, specializzandosi in storia dell'arte, storia, lingua e letteratura nordica. Dopo il completamento dei suoi studi, ha insegnato nelle scuole superiori fino al 2012, trasmettendo la sua passione e conoscenza a generazioni di studenti.

Dal 1990 al 2016, Dyveke ha ricoperto ruoli di leader in varie organizzazioni culturali locali, tra cui "Arte a scuola" e il "National Trust of Norway". Durante questo periodo, ha organizzato e guidato numerose escursioni d'arte per studenti e insegnanti, non solo in Italia, ma anche nei Paesi nordici, contribuendo a diffondere l'apprezzamento per l'arte e la cultura tra i giovani.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.