Settembre, 2018

05set22:0023:59Lampara Jazz 2018, ultima serata

Lampara Jazz 5 settembre 2018

Quando

(Mercoledì) 22:00 - 23:59

Dove

La Lampara Pescara

Viale della Riviera, 170, 65100 Pescara PE

Informazioni sull'evento

Mercoledì 5 settembre dalle 22 Lampara Jazz X Edizione presenta l’ultima serata. Dopo il live dell’Italo d’Amato Quartet del 29 agosto un nuovo evento a ingresso gratuito come tutti quelli della rassegna. Al termine del concerto la serata proseguirà con il dj set di Dj Mick Del Grosso. In questa serata speciale saranno diversi i musicisti che contribuiranno a renderla speciale: Carmine Ianieri, Italo D’Amato, Jorge Ro, Gianni Ferreri, Marcello Scarpetti, Bruno Bischi, Giacomo Salario, Di Mauro William, Paolo Trivellone, Emanuele Di Teodoro, Marcello Di Leonardo, Glauco Di Sabatino – Drummer.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Ricordiamo che a La Lampara ci si prepara a un nuovo weekend di musica e divertimento il 6 settembre con RadioStart onethebeach  Scallydelia, Dj Campetter venerdì 7 settembre quindi, l’8 appuntamento con l’ultimo party di Dj Umberto Palazzo.

ITALO D’AMATO QUARTET

Italo D’Amato sax baritono; Raffaele Pallozzi piano; Paolo Trivellone contrabbasso; Simone D’Alessandro batteria. Figlio d’arte del clarinettista Bepi D’Amato, Italo D’Amato ripercorrerà stasera con il suo quartetto la grande tradizione dei solisti jazz sul sax baritono, da Serge Chaloff a Pepper Adams, fino ad arrivare a Gerry Mulligan che a vent’anni dalla sua morte resta uno dei maestri indiscussi di questo strumento.

GLAUCO DI SABATINO

Figlio d’arte, è cresciuto in un ambiente dove sin da giovanissimo ha respirato aria di musica ispirato dal nonno direttore d’orchestra, poi dal padre Vincenzo iniziando così a studiare pianoforte proprio sotto il suo auspicio.  Ma il suo spiccato talento si esprime verso quello che ora è la sua ragione di vita, oltre che al suo meraviglioso figlio: la batteria. A soli quindici anni già forma una “small” band e comincia a suonare ovunque.  Si laurea in Strumenti a percussioni al Conservatorio Piccinni di Bari. Raffinato sperimentatore e ricercatore di sonorità particolari e uniche che attualmente identificano il suo stile; si è confrontato da sempre perfezionandosi con grandi musicisti del calibro di Horacio “El Negro” Hernandez, Christian Meyer, Massimo Manzi, Michel Camilo, Anthony Jackson, Carlitos Puerto, Franco D’Andrea, Javier Girotto.

X
X