Giugno, 2017

12giu18:00"Appartenere alle parole" libro su Michele Prisco

Quando

(Lunedì) 18:00

Dove

Mediamuseum Pescara

Piazza Emilio Alessandrini, 4, 65127 Pescara PE

Informazioni sull'evento

Quella di Michele Prisco (Torre Annunziata, 1920 – Napoli, 2003) è una narrativa dove una raffinata caratura stilistica si fonde con una grande capacità d’intreccio e con una sottile sensibilità psicologica. Dello scrittore che nel 1966 vinse il Premio Strega col romanzo Una spirale di nebbia tracciano in questo libro d’interviste un ritratto a più voci Luca Desiato, Andrea Di Consoli, Giuseppe Lupo, Enzo Verrengia e Diego Zandel.

Scrittori che lo hanno incontrato, conosciuto, ascoltato e soprattutto letto. Alle loro parole si unisce lo sguardo della figlia Annella, che racconta un Prisco più privato, legato alla famiglia, agli amici e ai riti quotidiani della scrittura. L’autore che esordì nel 1949 con la raccolta di racconti La provincia addormentata, e che firmò romanzi come Gli eredi del vento, I cieli della sera, Gli ermellini neri e Lo specchio cieco, torna in queste pagine nella pienezza della sua appartenenza alle parole.

Un’appartenenza che, nella seconda parte del volume, è illustrata da quattro scritti dello stesso Prisco. Le interviste che compongono il volume sono precedentemente apparse nel quotidiano di Teramo “La Città”. Il libro è stato presentato in anteprima a Napoli sabato 8 aprile presso l’Associazione Guida alla cultura.

Ingresso libero