Giugno, 2024

08giu18:3020:00Alessandro Sciarroni in dialogo con Davide Quadrio e Marcella Russo

alessandro sciarroni

Quando

(Sabato) 18:30 - 20:00

Dove

Spazio Matta Pescara

Via Gran Sasso 53 Pescara

Informazioni sull'evento

L’8 giugno alle ore 18.30 Matta Arte Contemporanea presenta l’incontro aperto al pubblico con Alessandro Sciarroni, nel 2019 Leone d'Oro alla carriera per la Danza , Davide Quadrio, Direttore del Museo d'Arte Orientale di Torino e Marcella Russo, curatrice MAC.

Sarà un evento dedicato alla pratica artistica di Sciarroni e al progetto FLUXO, vincitore dell’Italian Council della Direzione Generale Creatività Contemporanea e rigenerazione urbana del Ministero della Cultura. Il progetto Flu水o nasce da un’idea di Luciana Galliano ed è curato da Davide Quadrio. L’opera porta la firma di Alessandro Sciarroni, che sceglie di condividere l’autorialità del progetto con diverse figure dalla scena contemporanea italiana e internazionale. a partire da una stretta collaborazione con Andrea Anastasio al quale affida la concettualizzazione delle scene, i costumi dei musicisti e l’installazione site specific di Mare Nostrum ispirata alle acque del mediterraneo, lo stage set che ospiterà l’opera di Kagel e le performance delle artiste invitate: Chiara Bersani - reenactment di Water Music (vers. 1965) di Shiomi Chieko; Anna Raimondo - "Le forme dei sogni tornano al mare" 2021, basato su Water Music di Shiomi Cheiko (1964); Rossella Biscotti con Attila Faravelli - reenactment diWater Music per nastro magnetico di Takemitsu Toru (1960); Silvia Gribaudi - reenactment of Water Piece di Yoko Ono(1964); Silvia Calderoni e Ilenia Caleo, reenactment di Covered in Detergent on Stage, Bathing in Water di Nam June Paik (1964). Mare Nostrum, vetta del teatro musicale di Kagel, verrà interpretata dal controtenore Kai Wessel e dal baritono Miljenko Turk sotto la direttore del maestro Arnaud Arbet alla testa dell'Ensemble Bernasconi e con Elena Casoli, chitarra e Yuka Ohta, percussioni. Alla rappresentazione dell'opera collaborerà̀ l’artista performativa Muna Mussie.

Tema centrale di questo visionario progetto è l'acqua, elemento indispensabile alla vita e sostanza di immensa forza poetica che può essere al tempo stesso luogo di morte e annullamento, e cuore di istanze sociali, politiche e antropologiche di stringente attualità. Questa dualità valoriale si rispecchia nella struttura stessa di Flu水o, che vede la compresenza di reenactment e reinterpretazioni di alcune performance di artisti dell’Asia Orientale degli anni ’60 legate all’acqua accanto a una rappresentazione della sarcastica opera da camera Mare Nostrum di Mauricio Kagel sulle tragedie del colonialismo.

Dopo l’anteprima al Pirelli Hangar Bicocca di Milano a novembre 2021e la presentazione al Seosom Shrine History Museum di Seoul a novembre 2022, il progetto Flu水o inaugura a settembre 2023 al McaM – Ming Contemporary Art Museum di Shangai con una mostra che espone nella versione installativa le performance realizzate dalle artiste nelle edizioni precedenti.

Durante l’incontro saranno proiettati gli short film del progetto.

L’evento è organizzato in collaborazione con Atelier Matta, a cura di Monica Ciarcelluti. Ingresso gratuito con prenotazione fino ad esaurimento posti

Matta Arte Contemporanea è la sezione dedicata alle arti visive, a cura di Marcella Russo. Nata nel 2018, MAC è un luogo fisico ma anche virtuale dove i protagonisti dell’arte incontrano il pubblico per uno scambio, un confronto, un dialogo finalizzato ad approfondire i temi e linguaggi più attuali del mondo dell’arte. MAC dal 2020 porta avanti un programma di residenze d’arte, grazie al quale sta costruendo una collezione di opere site-specific permanenti collocate nella sede dell’ex mattatoio di Pescara, Spazio Matta.

PROGRAMMA 8 GIUGNO:

Partecipano Alessandro Sciarroni, Davide Quadrio e Marcella Russo

H 18:30 Focus sulla pratica artistica di Alessandro Sciarroni

H 19:15 Presentazione del progetto FLUXO, vincitore dell’Italian Council della Direzione Generale Creatività Contemporanea e rigenerazione urbana del Ministero della Cultura. PROIEZIONE degli short film del progetto. https://www.fluxoproject.com/

BIO

Alessandro Sciarroni è’ un artista italiano attivo nell’ambito delle performing arts, con una formazione nel campo delle arti visive e di ricerca teatrale. I suoi lavori partono da un’impostazione concettuale di matrice duchampiana, facendo ricorso ad un impianto teatrale, e sono ospitati in festival, musei e spazi non convenzionali, in tutta Europa, Nord America, Sud America e Asia. Nelle sue creazioni coinvolge artisti provenienti da diverse discipline, facendo proprie le tecniche della danza, del circo o dello sport. I suoi lavori tentano di disvelare, attraverso la ripetizione di una pratica fino ai limiti della resistenza fisica, le ossessioni, le paure e la fragilità dell’atto performativo, alla ricerca di una relazione empatica tra spettatori e interpreti. Nel 2019 gli viene assegnato il Leone d'Oro alla carriera per la Danza. Alessandro Sciarroni è artista associato del CENTQUATRE – PARIS e della Triennale Milano Teatro 2022-2024.

Davide Quadrio, storico dell'arte e sinologo di formazione, è un curatore e cultural producer con base tra Cina e Italia. Dal 2022 è Direttore del MAO Museo d'Arte Orientale di Torino, che guida con una visione strategica radicale, favorendo collaborazioni istituzionali, scientifiche e creative internazionali. Nel 1998 ha fondato BizArt Art Center, il primo laboratorio no-profit di Shanghai, considerato un luogo storico dell’avanguardia artistica asiatica, che ha diretto per oltre un decennio. Nel 2007 ha creato Arthub, una piattaforma curatoriale dedicata alla produzione e promozione dell’arte contemporanea con una portata globale. Dal 2005 al 2008 è stato direttore artistico dello spazio creativo Bund18 di Shanghai, mentre dal 2013 al 2016 curatore per l'arte contemporanea del Museo Aurora di Shanghai. Nel 2021, ha fatto parte del team curatoriale della 13a Biennale di Gwangju in Corea.

Il suo ambito creativo si estende anche a posizioni accademiche, con una visiting professorship presso il Dipartimento di Arti e Architettura dell'Università Iuav di Venezia dal 2020.

INGRESSO GRATUITO: è consigliata la prenotazione.

Info e prenotazioni: 327 8668760 – prenotazioni@spaziomatta.it