Vela, la sezione pescarese della Lega Navale Italiana ancora sul podio con i suoi atleti

Riccardo Mancini con la coppa tra le maniRiccardo Mancini 3° al Trofeo Optimist “Tre mari” di Formia. Eccellente risultato anche nella seconda tappa di uno dei circuiti di regate più famosi

PESCARA – La Lega Navale Italiana di Pescara fa ancora centro con uno dei suoi velisti più promettenti: Riccardo Mancini. L’atleta pescarese, di soli 10 anni, si è classificato 3° al Trofeo Optimist “Tre mari” di Formia. Si tratta la seconda tappa di uno dei circuiti di regate più famosi in Italia che proseguirà il 13 e 14 aprile a Termoli e l’11 e 14 maggio a Taranto. Nella prima tappa, il 9 e 10 febbraio a Napoli, Mancini aveva ottenuto un ottimo 4° posto, attualmente è al 3° posto nella classifica del Trofeo, a un solo punto dal secondo. L’allenatore della classe Optimist alla Lni, Sergio Dainese (istruttore nazionale FIV di II livello), ha portato con sé, il 2 e 3 marzo a Formia, sette membri della sua squadra. Alla regata hanno partecipato in totale 96 Juniores e 72 Cadetti provenienti da tutta Italia.Nel corso del primo giorno, le condizioni meteorologiche non hanno permesso di regatare: un forte vento di perturbazione, infatti, ha fatto sì che il comitato organizzatore decidesse di non far uscire in mare le imbarcazioni e di concedere un pomeriggio libero agli equipaggi.


Il secondo giorno, invece, è stato caratterizzato dalla brezza che ha iniziato a soffiare a partire dalle 12. Si sono succedute tre prove dedicate agli Juniores e due ai Cadetti, proprio in queste ultime si è distinto Riccardo Mancini: 3° nella prima prova e 4° nella seconda, concludendo la competizione con un meritatissimo 3° posto sul podio. Ottimo piazzamento anche per Mattia Ricci, 14 anni, altro atleta della Lni, classificatosi 9° tra gli Juniores.

Ha commentato  Sergio Dainese:

Il golfo di Gaeta è sempre una location affascinante, ha dato vita una regata divertente e combattuta,oltre al bel risultato di Riccardo, posso dirmi soddisfatto dell’ottimo livello dimostrato dai suoi compagni di squadra. Continuiamo ad allenarci con impegno per fare sempre meglio.

La squadra Optimist recentemente è stata anche selezionata per partecipare a un raduno zonale con Massimo Giorgianni, tecnico di grande esperienza, più volte accompagnatore della nazionale Optimist. Si è trattato di un momento per lavorare specificatamente sulle regate a venire, concentrandosi molto sulla tattica e sulla partenza, attraverso un’alternanza di attività in acqua e in aula, coadiuvati dai video dei campioni internazionali. Nel corso degli allenamenti in acqua sono state effettuate delle riprese a scopo didattico.Gli oltre 30 atleti della sezione pescarese della Lega Navale Italiana sono allenati anche da Marco Dainese, istruttore nazionale FIV di III livello e preparatore atletico CONI, che si occupa della Classe Laser, da Roberto Lachi, istruttore nazionale FIV di II livello e ufficiale di regata, nonché direttore sportivo, e da Cristiana Di Luzio che segue i 6 Cadetti del gruppo pre-agonistico.L’Optimist è una barca pensata per ragazzi dai 6 ai 15 anni, è lunga 2,30 metri e ha una sola vela. La maggior parte dei velisti giunti ai vertici delle proprie categorie ha regatato sull’Optimist, si tratta, infatti, di un’imbarcazione utile alla prima formazione velistica in mare. La classe ha due categorie: i Cadetti, che sono under 12, e gli Juniores che hanno tra i 12 e i 15 anni (under 16).

Alla Lega Navale di Pescara gli atleti appartenenti alla classe Optimist (attualmente 4 Juniores e 12 Cadetti) hanno la possibilità di allenarsi sei giorni a settimana.Ad oggi la società conta, tra agonisti e preagonisti, oltre 30 ragazzi (Optimist e Laser), di un’età compresa fra i 7 e i 18 anni. Gli atleti hanno modo di sperimentare, durante gli allenamenti, nozioni e tecniche apprese. Le attività si svolgono dal martedì al venerdì pomeriggio.Nel fine settimana ai ragazzi viene data l’opportunità di partecipare alle più importanti regate nazionali delle loro rispettive classi. Durante le trasferte sono accompagnati dagli allenatori, che vigilano sulle loro prestazioni e sulla loro sicurezza. I corsi per adulti, inoltre, sono aperti tutto l’anno.I successi non sono una novità per la Lega Navale di Pescara: con i suoi campioni, infatti, la società raggiunge da anni risultati eccellenti nelle varie competizioni italiane. Si impegna ad accompagnare i giovani nella crescita, attraverso attività sportive sane che li abituino a stare a contatto con la natura e che diano loro i mezzi per imparare a vivere il mare nel modo più autentico.