Valle del Giovenco-Foggia 1-2: Rebecchi accende una speranza ma serve un’impresa allo “Zaccheria”

AVEZZANO (AQ) – Si fa in salita per non dire proibitiva la permanenza nella categoria per i marsicani che, con la sconfitta casalinga nella gara di andata, vede lontano il traguardo.

Doppio vantaggio e chiusura di tempo con l’uomo in più per il Foggia che gioca un ottimo primo tempo ma cala di ritmo nella ripresa.

Botta e risposta nella prima frazione di gioco:  al 7′ i marsicani si fanno pericolosi con un cross dalla destra che viene deviato in corner da Mancino, al 9′ il Foggia su punizione di Desideri trova la testa di Mancino, Bifulfo devia in corner ma qualche istante più tardi i satanelli trovano il vantaggio con una conclusione dalla distanza di Mancino che si infila sotto il sette.

Al 13′ gli abruzzesi Rebecchi, solo in area, si fa anticipare da Milan in uscita, quindi è Cesar a cogliere la traversa su un cross dalla destra. Break del Foggia che al 21′ divora un contropiede con Mancino che invece di servire Ceccarelli smarcato, prova un’improbabile tiro dalla distanza, quindi al 25′ raddoppia: uno-due tra Millesi e Ceccarelli con quest’ultimo che serve la palla da buttare in rete a porta sguarnita.

Al 35´ Molinari dal limite scalda le mani e Milan e su rovesciamento di fronte Mancino trova il passaggio filtrante per Ceccarelli che salta l’uomo e conclude su Bifulfo che respinge in tuffo. Al 43´ abruzzesi in dieci: un nervosissimo Molinari stende Ceccarelli con un fallo di reazione, per l´arbitro non ci sono dubbi ed estrae il rosso.

Ripresa che contro i favori del pronostico vedono più Valle del Giovenco che approfitta di un Foggia poco determinato e un pò distratto. In particolare al 52′ quando su un lancio fuori misura degli ospiti i marsicani trovano la verticalizzazione giusta per Rebecchi che supera con un pallonetto Milan in uscita.

Al 60´ partita sospesa per cinque minuti; scendono in campo alcuni tifosi del Foggia per chiedere con veemenza una barella. Abruzzesi che prendono fiducia ma non creano grossi pensieri agli ospiti anzi le occasioni migliori le creano i satanelli con Ceccarelli al 74′ che calcia male davanti al portiere di casa e all’82esimo con la conclusione dalla distanza di Visone.

TABELLINO:

PESCINA VG: Bifulco, Locatelli, Birindelli, Giordano, Di Bella, Molinari, Cesar, Ferraresi (46′ Petitto), Negro (46′ Capparella), Rebecchi, Dall`Acqua (64′ Bettini).
A disposizione: Merletti, N`Ze, De Angelis, Cipolla. Allenatore: Roberto Cappellacci.

FOGGIA: Milan, Carbone, Micco, Agnelli, Burzigotti, Di Dio, Desideri (59` Visone), Colomba, Ceccarelli (76′ Morini), Mancino (65` Velardi), Millesi.
A disposizione: Bindi, Torta, Sgambato, Caraccio. Allenatore: Guido Ugolotti.

Arbitro: Stefano Del Giovane (Albano Laziale).

Reti: 9` Mancino (F), 25′ Millesi (F), 52′ Rebecchi (PVG)

Recupero: 3 minuti nel primo tempo e 8 nella ripresa

Ammoniti: Molinari (PVG), Cesar (PVG)

Espulso: 43′ Molinari (PVG)

Spettatori: 1.900 circa