Taranto-Valle del Giovenco 2-0: Prosperi e Corona, ritorno amaro per Cappellacci

TARANTO – I satanelli superano gli abruzzesi con un gol per tempo grazie alle marcature di Prosperi e Corona. Ritorno amaro in panchina per il tecnico Cappellacci che riconosce il valore dell’avversario considerato a suo dire come il più in forma della categoria ma resta fiducioso per la corsa ai playout. La situazione di classifica (da questa giornata ultimo posto con il Potenza) non è delle più rosee ma i punti di divario dalle avversarie per la corsa salvezza sono ancora colmabili. Per il Taranto tre punti d’oro al termine di una gara che mister Dellisanti ha definito difficile visto il ritorno in panchina di mister Cappellacci e le grandi motivazioni dei giocatori. Per lui anche parole di elogio a Ferraro che ha mostrato alla sua prima partita i movimenti da grande attaccante anche se i meccanismi saranno da migliorare.

Primi sussulti di gioco al 12′ con Ferraro che sfruttando uno svarione di Giordano si invola verso la porta di Bifulco che compie un intervento prodigioso, quindi è lo stesso Giordano a riscattarsi salvando sulla linea di porta. Quindi un paio di occasioni al 13′ con Corona che incrocia di destro dal vertice alto dell’area di rigore ma la palla esce sul fondo e pochi minuti dopo su cross di Calori è Locatelli ad anticipare lo stesso Corona di testa.

La partita si sblocca al 29′ su corner battuto da Crovetto con Prosperi più abile di tutti a colpire. La replica dei marsica è affidata a Capparella che al 32′ su in occasione di una punizione conclude in porta ma trova la risposta in due tempi dell’attento Bremec.

Incidono poco gli uomini di Cappellacci ma ha il merito di non aver perso la testa dopo il vantaggio dei padroni di casa cercando sempre di giocare la palla. Promettente avvio di ripresa con Bettini che dopo un bello spunto sulla fascia confeziona un prezioso assist per Capparella che sfiora il palo.

Quindi sono i padroni di casa a fare la partita tenendo il pallino di gioco e concedendo pochi spazi per la reazione dei marsicani. Al 30′ si registra un ottimo intervento di Bifulco su Corona che si vede respingere il pallone da distanza ravvicinata. Ma il bomber dei satanelli si riscatta qualche minuto dopo al 38′ con la marcatura che chiude un match mai davvero in bilico.

TABELLINO:

TARANTO (4-4-2) – Bremec; Calori, Migliaccio, Prosperi, Bolzan; Crovetto (13’st Russo), Rajcic (7’st Quadri), Coppola, Di Roberto; Corona, Ferraro (27’ Colombini). A disp: Barasso, Colombini, Panarelli, Taulo, Quadri, Innocenti, Russo. All: Dellisanti

PESCINA (4-5-1) – Bifulco; Locatelli, Petitto, Molinari, Birindelli (23’st Cesar); Capparella, Giordano, Ferraresi (29’ st Negro), Rebecchi (29’st Caccavallo), Bettega; Bettini. A disp: Merletti, N’Ze Kouassi, Di Bella, Rodrigues Cesar, Caccavallo, Choutos, Negro. All: Cappellacci

ARBITRO: F. Borriello della sezione di Mantova, coadiuvato da G. Pentangelo (Nocera Inferiore) e G. Mertino (Torre Annunziata)

RETI: 29’pt Prosperi, 40’st Corona

AMMONITI: Rajcic, Migliaccio, Calori (Ta); Birindelli, Ferraresi, Caccavallo (Pe)

ESPULSI: nessuno

CORNER: 5-0

RECUPERI: 2’ nel primo tempo; 4’ nel secondo tempo

NOTE: 4500 spettatori, di cui meno di venti da Avezzano, giornata soleggiata allo Iacovone.