Tango d’autore a Pescara: incantati dal progetto di Miguel Angel Zotto

PESCARA – Musiche ed atmosfere suggestive hanno fatto da cornice al raffinato spettacolo di Miguel Angel Zotto, ballerino, coreografo e regista del nuovo progetto in collaborazione con il Sexteto Viento de Tango andato in scena lunedì scorso al Teatro D’Annunzio di Pescara. Danza e musica, colori e abiti di grande eleganza hanno intrattenuto l’attento pubblico presente. Sei musicisti (2 bandoneòns, 2 violini, contrabbasso e pianoforte)  hanno riprodotto tanghi,

07175978milonghe e vals creolli mentre i ballerini hanno ripercorso con la loro arte ed eleganza alcune fasi della lunga storia del tango che negli anni è diventata un’arte talmente diffusa e preziosa tanto da essere proclamato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Un’anima italiana, quella di Miguel Zotto, che dona linfa e passione ad una danza tanto affascinante come il tango argentino. Da sottolineare la qualità artistica dei ballerini e musicisti che si può cogliere anche in pochi scatti.

Sexteto Viento de Tango

Massimiliano Pitocco, Dario Flammini, bandoneon

Daniele Orlando, violino

Pierluigi Ruggiero, violoncello

Giuliano Di Giuseppe, pianoforte

Giovanni Rinaldi, contrabbasso

Miguel Angel Zotto accompagnato da Daiana Guspero.