“Seicentonovecento”: Il Cimento degli Affetti domani a Roseto

ValentinoROSETO (TE) – Alle 21 di domani giovedì 13 agosto la Villa Comunale di Roseto si riempirà delle note del Barocco tedesco di George Friedrich Haendel proposte dall’ensemble Il Cimento degli Affetti per l’undicesimo Festival di musica antica Seicentonovecento, organizzato dall’associazione pescarese Ensemble ‘900. Il termine “affetti” era usato dai teorici del primo ‘600 per indicare ciò che nel linguaggio musicale ha il potere di muovere le passioni dell’animo umano, caricando così l’interprete della responsabilità di riconsocere, completare e rendere efficace quell’idea capace di agire sull’animo di chi ascolta.

Il Soprano Danila Aita, i violinisti Gian Battista Ermacora e Fabio Francia, la violoncellista Danila Sighieri e il contrabbasista Roberto Massetti diretti dal clavicembalista Valentino Ermacora interpreteranno un ricco repertorio dal quale spiccheranno il Gloria, il Laudate Pueri e il Salve Regina.

Il biglietto simbolico di ingresso è di un euro, da devolvere all’Istituto Negri Sud Onlus di Santa Maria Imbaro.

Il Festival “Seicentonovecento è sostenuto dalla Fondazione Carichieti e patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dall’assessorato alla cultura della Regione Abruzzo e dagli assessorati comunali alla cultura dei Comuni ospitanti.

L’inizio del Festival è stato segnato dall’arrivo della targa d’argento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la quarta che l’associazione riceve per il festival: in passato ha già ricevuto due targhe d’argento del Presidente della Repubblica (2007 e 2008), una targa di merito dal Presidente del Senato (2008) e una medaglia di merito dal Presidente della Repubblica (2005).