Scuola media di Spoltore chiusa per inagibilità: gli alunni andranno alla “Virgilio-Carducci” di Pescara

 SPOLTORE (PE) – A distanza di alcune settimane dalla chiusura della scuola media “Dante Alighieri” di Spoltore il Commissario straordinario, dott. Vincenzo De Vivo, ha annunciato di aver trovato una soluzione al problema. I circa 400 studenti di Spoltore potranno riprendere regolarmente l’attività didattica presso la scuola media “Virgilio-Carducci”, che ha sedi in via di Sotto e via Fonte Romana a Pescara.
In questo periodo gli alunni dell’istituto “D. Alighieri” sono costretti, a causa della presenza di lesioni alla struttura e alla conseguente inagibilità, a frequentare le lezioni nel pomeriggio presso i locali della scuola elementare di Spoltore. Per ovviare a tali disagi il Commissario straordinario, dott. Vincenzo De Vivo, ha indetto un bando per individuare locali idonei alla attività scolastica all’interno del territorio di Spoltore. In Comune sono arrivate due proposte, ma entrambe sono risultate non percorribili, soprattutto a causa degli alti costi di adeguamento, della messa in sicurezza e dell’ottemperanza ai requisiti igienico sanitari che un istituto scolastico deve necessariamente soddisfare.
Il dott. De Vivo, pertanto, ha rivolto una richiesta di eventuale disponibilità al Comune di Pescara che ha messo a disposizione venti aule della scuola media “Virgilio-Carducci” di via di Sotto. Stamane Roberto Renzetti, assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Pescara, ha comunicato il relativo nulla osta per l’utilizzo delle aule messe a disposizione.
Il trasporto degli alunni sarà garantito dal Comune e le famiglie dovranno compartecipare alla spesa. In tal modo potranno essere eliminati i doppi turni tuttora in corso e limitati i disagi per i ragazzi che riprenderanno regolarmente l’attività didattica in orario antimeridiano.Per quanto concerne le tre aule della scuola elementare ospitate presso l’istituto “D. Alighieri” non agibile, sono ancora in corso le valutazioni delle offerte pervenute ed eventuali soluzioni alternative meno onerose.