San Valentino,“Cantine aperte a Castrum Petrae”

Torna  il 9 e il 10 novembre prossimi la festa del vino più famosa d’Abruzzo

SAN VALENTINO (PE) –  Il borgo antico di San Valentino si prepara ad accogliere le migliaia di persone che venerdì 9 e sabato 10 novembre arriveranno in paese per l’edizione 2012 di “Cantine aperte a Castrum Petrae”, festa del vino che ormai da undici anni anima il centro storico di uno dei borghi più caratteristici della Val Pescara.

Nata in occasione della più celebre e antica “Processione dei cornuti”, sfilata goliardica di corna animalesche e simboli fallici che, come tradizione vuole, si ripete ogni 10 novembre, quest’anno Cantine aperte si intreccia con la processione “tradizionale” che nella serata di sabato aprirà i festeggiamenti alle ore 19, sfilando per le strade del centro storico tra le cantine in festa. Subito dopo il paese si accenderà con luci, musica, vino e piatti tradizionali: 22 le cantine aperte quest’anno, ognuna con un piatto diverso della cucina tipica abruzzese riproposto per l’occasione.

Dal celebre spezzatino, alla porchetta, dalle salsicce a sagne e fagioli, dalle pallotte “cacio e ove”, alle castagne. Il tutto annaffiato da litri di vino provenienti dalle cantine abruzzesi di Filomusi Guelfi, Cataldi Madonna, Lepore e tante altre. Massimo lo sforzo logistico messo in campo dalla Pro loco di San Valentino, organizzatrice della festa e dall’amministrazione comunale, che patrocina l’evento.

L’anno scorso si sono registrate oltre 11mila presenze con un massiccio il ricorso ai pullman che da Pescara e Chieti partono alla volta della festa, un modo intelligente di muoversi senza dover ricorrere all’automobile. La manifestazione si svolgerà anche in caso di pioggia.

Apertura cantine dalle ore 18 all’1,30.