Il Rotary Club L’Aquila in Togo

Rotary Club L'AquilaL’AQUILA – Venerdì 19 maggio il Presidente del Rotary Club L’Aquila, Massimo Casacchia, si recherà in Togo per inaugurare ufficialmente quattro dispensari di base situati in zone rurali dell’entroterra in cui l’aspettativa di vita media è molto bassa ed alta la mortalità perinatale

Tali dispensari esistenti, ma fortemente degradati e privi di dotazioni essenziali, sono stati ristrutturati e dotati di attrezzature essenziali, quale moduli fotovoltaici per fornire elettricità, frigoriferi, strumentazioni sanitarie, letti ostetrici, computer, in modo che tali strutture possano svolgere una funzione di primo soccorso in zone prive di assistenza sanitaria.

Il progetto, che ha come capofila il Rotary Club L’Aquila, d’intesa con il Rotary Club di Lomé Zenith, è stato avviato tre anni fa ed è stato sostenuto anche da altri club della regione Abruzzo, con il contributo essenziale della Rotary Foundation, raggiungendo l’importo totale del progetto di circa € 70.000 euro.

Con tale cifra è stato possibile anche per finanziare lo stipendio di un infermiere che così potrà lavorare in uno dei quattro dispensari, privi di personale. La necessità di tali strutture era pervenuta a suo tempo dai capi-villaggio e dai consigli degli anziani delle comunità locali, che avevano identificato come bisogno prioritario della loro comunità tali preziosi dispensari.

Il Rotary ha risposto a tale esigenza e, sotto il coordinamento del socio italiano Giuseppe Cerone, ha realizzato un progetto di tipo umanitario in linea con le aree di intervento che caratterizzano le finalità del Rotary International, impegnato nel miglioramento della salute della popolazione con riduzione della mortalità e con il miglioramento della qualità dell’assistenza, soprattutto materno-infantile.

CONDIVIDI