Riviera nord: aiuole e palme, lavori di manutenzione

Partita , ieri,  la manutenzione straordinaria del verde lungo la riviera nord; prevista l’operazione anche per il lungomare sud.

PESCARA – E’ partita , ieri, l’operazione di manutenzione straordinaria di aiuole e palme di tutto il territorio  per preparare la città all’arrivo della bella stagione ; saranno potate le 150 palme , che hanno resistito all’attacco del punteruolo rosso, e  riqualificate le aiuole.

L’assessore ai Lavori pubblici Alfredo D’Ercole, ufficializzando l’inizio delle operazioni , ha sottolineato:

La manutenzione ordinaria di una città è in effetti il primo biglietto da visita del territorio e Pescara, per la sua naturale vocazione turistico-commerciale ha l’obbligo di prestare un’attenzione particolare alla cura del proprio verde, situato nei luoghi più strategici della città. Pensiamo in particolare alle due riviere dove, tra qualche settimana, con il ritorno della bella stagione, torneranno a riversarsi centinaia di utenti per la passeggiata domenicale, o per la seduta di jogging quotidiana. Per quegli utenti abituali e quei turisti che quest’anno vogliamo riportare nel capoluogo adriatico, abbiamo predisposto una campagna serrata di interventi per restituire a Pescara l’immagine della ‘città giardino’ degli anni ’70.

Abbiamo iniziato stamane da palme e aiuole: purtroppo l’epidemia del punteruolo rosso ha lasciato una cicatrice evidente sull’intero litorale, con centinaia di palme capitozzate per eliminare quella chioma infestata dalle larve e dagli insetti, colpa purtroppo di un intervento tardivo da parte della precedente amministrazione comunale. E’ sufficiente una passeggiata sul litorale per verificare la presenza di tronchi d’albero lasciati a metà, privi di quei rami che hanno sempre caratterizzato l’ombreggio del lungomare. Ora però, mentre da un lato stiamo predisponendo la ripresa dei trattamenti per tentare di debellare l’insetto, dall’altro abbiamo già avviato la cura e la manutenzione straordinaria delle palme che fortunatamente sono per ora salve dall’epidemia, centocinquanta esemplari storici che abbiamo iniziato a potare, sistemando anche le aiuole sottostanti, attraverso il rifacimento del verde e la sistemazione delle primule per tornare a colorare la nostra riviera. L’intervento si concluderà nelle prossime settimane per poi passare alla riviera sud”