Rimini-Lanciano 0-0: rossoneri ancora imbattuti in trasferta

RIMINI – Il Lanciano esce indenne dall’insidiosa trasferta di Rimini. Uno zero a zero che riflette una gara scialba e con i portieri quasi mai impegnati. Primo tempo più a vantaggio dei padroni di casa che non hanno sfruttato una palla gol con Longobardi su tiro-cross di Regonesi mentre il Lanciano che ha badato più a difendersi hanno risposto con due conclusioni insidiose di Turchi, respinte dal portiere. Episodio chiave nella ripresa al quarto d’ora quando i rossoneri restano in 10 uomini per l’espulsione di Mammarella. Invani i tentativi di sbloccare il punteggio da parte del Rimini con la squadra di Pagliari ben arroccata dietro. Un prezioso punto per gli abruzzesi che mantengono l’imbattibilità stagionale in trasferta. Così il tecnico rossonero:

Sono soddisfatto del punto che abbiamo preso a Rimini, soprattutto perché ci consente di mantenere l’imbattibilità esterna e non è cosa da poco. Però in effetti la mia squadra meritava qualcosa di più, non ho contato chissà quante occasioni.

Si muove poco la classifica con la squadra a 18 punti insieme al Giulianova, tre sopra la zona play out e sei dai play off. Domenica arriva il lanciatissimo Ravenna che il successo di questa giornata balza al 5° posto con 24 punti, confermando di avere i numeri per disputare un campionato da protagonista.

TABELLINO:

RIMINI – LANCIANO: 0-0

RIMINI – Pugliesi, Catacchini, Regonesi, Baccin (10′ st Marchi), Lebran, Vitiello, Nolè (1′ st Tulli), D’Antoni, Longobardi, Matteini (24′ st Kirilov), Giacomini. A disp.: Tornaghi, Rinaldi, Ischia, Di Piazza. All.: Melotti

VIRTUS LANCIANO – Chiodini, Colombaretti, Mammarella, Moi, Antonioli, Di Cecco, Turchi, Sacilotto, Morante (10′ st Colussi), Improta (27′ Zeytulaev), Amenta. A disp.: Aridità, Coppini, Perfetti, Sansone, Marfisi. All. Pagliari

Arbitro: Di Bello di Brindisi, assistenti Mosca e Palermo

Ammoniti: 33′ Di Cecco, 38′ Marchi, 47′ Amenta

Espulsi: 16′ Mammarella per doppia ammonizione

Recupero: 2 minuti nel primo tempo e 3 minuti nel secondo tempo