Pescara ha presentato i ‘Ventitre secondi’ di Aquilio

Presentato presso la libreria Feltrinelli il libro “Ventitre secondi” di Alessandro Aquilio con prefazione di Paola Turci, per raccontare il terremoto dell’Aquila

PESCARA –  Sala piena e grande interesse in occasione della presentazione del libro Ventitre secondi dell’aquilano Alessandro Aquilio, avvenuta domenica 31 ottobre presso La Feltrinelli di Pescara.

Nella giornata dell’ottavo anniversario dal terremoto di San Giuliano in Molise, arriva a Pescara il libro che vuole raccontare e testimoniare il terremoto dell’Aquila attraverso la testimonianza diretta dell’autore e della sua famiglia:

Ho voluto fortemente questa tappa pescarese, che dedico a tutti gli abruzzesi della costa per l’aiuto e la vicinanza dimostrati. La mia famiglia è stata 215 giorni sulla costa, sfollata. Oggi sono qui per dimostrare a questi luoghi la nostra riconoscenza e per testimoniare cosa voglia dire vivere dopo il sisma del sei aprile 2009.

Un romanzo autobiografico dunque,che riesce molto bene a trasmettere al lettore le sensazioni percepite in quei giorni cosi particolari come afferma Paola Turci, una delle cantanti  protagoniste di Amiche per l’Abruzzo, che ha curato l’introduzione al libro:

Non credevo potesse arrivare al punto di farmi sentire un’aquilana, come tanti.

Leggere queste pagine esige una disponibilità a lasciarsi colpire allo stomaco e al cuore. A lasciarsi trafiggere e a sanguinare. Io ho scelto di farlo, immedesimandomi a fondo nei sentimenti e nelle emozioni descritte in questo racconto di vita vera. Per tutti questi motivi, e per molto altro, ringrazio Alessandro, per aver condiviso con tutti noi il dolore, lo stupore, l’amore, la rabbia e, sopra ogni cosa, la forza di ricominciare.