Premio Feltrinelli: al Fisico Umberto Villante il prestigioso riconoscimento

L’alto riconoscimento allo scienziato aquilano per studi nel settore dell’Astronomia, Geofisica e Geodesia.Venerdì 11 novembre la cerimonia di consegna presso l’Accademia Nazionale dei Lincei

L’AQUILA – Il Premio Feltrinelli,  l’alto  riconoscimento riservato a studiosi che con la loro opera scientifica e culturale abbiano saputo illustrare ed onorare il prestigio delle Scienze e delle Arti italiane, verrà consegnato al prof. Umberto Villante, Ordinario di Fisica dello Spazio presso l’Università degli Studi dell’Aquila e Direttore dell’International School of Space Science, venerdì 11 novembre 2011, in occasione dell’ inaugurazione dell’anno accademico dell’Accademia Nazionale dei Lincei.La decisione di conferire al prof. Villante questo importante Premio, massimo riconoscimento italiano, è stata comunicata dall’Accademia Nazionale dei Lincei, nel corso di una seduta solenne, svoltasi alla presenza del Presidente della Repubblica, nel mese di giugno.


Afferma il Rettore dell’Ateneo dell’Aquila prof. Ferdinando di Orio:

il  riconoscimento conferito al prof. Umberto Villante è fonte di orgoglio per la nostra Università  all’interno della quale, circa venti anni fa, egli creò l’International School of Space Science, prestigiosa istituzione che di anno in anno propone corsi di livello internazionale nei vari settori delle Scienze e delle Tecnologie dello Spazio. L’ampia e profonda esperienza maturata in campo scientifico dal prof. Villante, ha fatto sì che le sue attività ottenessero riconoscimenti anche sul piano internazionale e se il livello della ricerca scientifica dell’Ateneo si attesta ormai da tempo su ottimi standard qualitativi, lo si deve all’apporto di personalità di grande valore come la sua, sul cui apporto e sostegno possono contare i nostri studenti per la loro migliore formazione.

Il Premio Feltrinelli, destinato a onorare “il lavoro, lo studio e l’intelligenza”, viene assegnato a personalità che operino nell’ambito delle Scienze Storiche e Morali, delle Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, delle Lettere, delle Arti e della Medicina, dall’Accademia Nazionale dei Lincei, massima istituzione culturale italiana, tra le più antiche ed autorevoli Accademie Scientifiche e Culturali al mondo che, fondata nel 1603, annoverò tra i suoi primi soci Galileo Galilei.

Il rigore con cui l’Accademia ha sempre operato, ha fatto sì che nell’elenco dei vincitori del Premio Feltrinelli figurino grandi nomi della cultura italiana, quali quelli di Vasco Pratolini, Carlo Emilio Gadda, Italo Calvino, Primo Levi, Italo Siciliano e Giorgio Bassani per le Lettere, Diego Fabbri, Luigi Squarzina, Tino Carraro per il Teatro, Michelangelo Antonioni, Luchino Visconti, Ermanno Olmi per il Cinema, Filippo de Pisis, Giacomo Manzù, Marino Marini per le Arti; Ildebrando Pizzetti, Luciano Berio, Carlo Maria Giulini, Riccardo Chailly, per la Musica; Giorgio Petrocchi, Mario Praz, Ludovico Geymonat, Renzo De Felice per le Scienze Morali e Storiche, Gleb Wataghin, Guido Stampacchia, Bruno Finzi, Livio Gratton, Luigi Radicati di Brozolo e Giorgio Parisi nel campo delle Scienze.

Tradizionalmente, il Premio Feltrinelli viene assegnato a rotazione tra le varie discipline. Quello assegnato quest’anno

al prof. Villante, relativo alle Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, riguarda il vasto settore dell’Astronomia, Geofisica e Geodesia.