Notizie-Pescara. Pignoli (Lista Teodoro) : Il mercato resti lì dov’è

Pignoli (Lista Teodoro) : “Il mercato resti dov’è”

La critica del consigliere di opposizione allo spostamento del mercato dei colli.

“Il mercato dei colli è un punto di riferimento importante per i cittadini del quartiere “Colli”, che trovano in esso un luogo per fare i loro acquisti vicino a casa propria, garantendo la sopravvivnza dei commercianti che vi espongono la propria merce”.

Sono le parole di Pignoli, della Lista Teodoro, che si oppone energicamente alla delibera di giunta che dispone lo spostamento delle bancarelle del mercato da Via Largo Madonna al parcheggio antistante la Conad e attiguo alla sede del consiglio di quartiere.

Noi della Lista Teodoro ci opponiamo in primis perché si tratta di una sede storica, dove si recano migliaia di persone a fare la spesa; se si tiene conto che il quartiere “Colli” conta quasi 50 000 residenti, ci rendiamo conto dell’affluenza che il suo mercato può avere.

Si tratta inoltre di una sede storica che sta per essere cancellata a favore di una collocazione già sperimentata in passato, ma per un giorno solo. Già in quell’unica giornata di sperimentazione si verificarono seri problemi per chi accedeva al supermercato Conad, che non riusciva neanche a trovare parcheggio perché l’area antistante riservata alle macchine era occupata dalle bancarelle.

Si rischia di procurare così un disagio ai cittadini, oltre che un danno economico al supermercato che per far quadrare i conti potrebbe effettuare dei licenziamenti in seguito ad una perdita di clienti.

Speriamo dunque che con un po’ di buon senso si giunga ad un ripensamento da parte dell’amministrazione comunale, lasciando le cose così come sono.

Al limite, se proprio deve esserci un cambiamento, sarebbe più adatta allo scopo la zona “Gescal”, che è compresa anch’essa nel territorio del quartiere ed è più adatta a contenere il flusso di merci e di persone derivanti dal commercio ambulante.

La delibera di giunta in questione non è soggetta alla ratifica del consiglio comunale tramite votazione, e quindipotrebbe essere attuata in tempi brevi.